Addobbi floreali olandesi alla Santa Messa di Pasqua in Piazza San Pietro
Data: Monday, 23 March @ 17:04:41 CET
Argomento: Architettura del verde
Landscaping


Domenica 12 Aprile il giallo dominerà nelle decorazioni floreali durante la tradizionale Messa pasquale in Piazza San Pietro al Vaticano.

Addobbi floreali olandesi alla Santa Messa di Pasqua in Piazza San Pietro:
il giallo è il colore dominante

Domenica 12 Aprile il giallo dominerà nelle decorazioni floreali durante la tradizionale Messa pasquale in Piazza San Pietro al Vaticano. Accanto al giallo molte composizioni consisteranno in fioriture, piante da bulbo e fiori di colore bianco. Si tratta del contributo annuale alla Santa Messa di Pasqua del settore olandese delle decorazioni floreali, realizzato da un gruppo selezionato di compositori olandesi. Decine di migliaia di fedeli sul posto e milioni di telespettatori saranno testimoni della celebrazione, che ha come apice l’enunciazione dell’ “Urbi et Orbi” del Papa Benedetto XVI subito dopo la Santa Messa. L’Olanda viene apprezzata da tutti per il consueto apporto di addobbi floreali.

Dietro la guida del mastro compositore Charles van der Voort, quest’anno è stato scelto il giallo come colore dominante, abbinato ad accenti bianchi. E’ a disposizione dell’équipe un’abbondante varietà di arbusti, piante da bulbo in questo periodo fiorite, fiori e fioriture. Risaltano nelle composizioni di quest’anno le Rose gialle Tara, le Viole gialle, i rami fioriti di Pero Corvino e i Meli dalla fioritura bianca. Inoltre le composizioni comprendono anche tulipani, azalee e pruni. Gli addobbi floreali e gli arbusti olandesi, decoreranno le dirette vicinanze dell’altare nella Basilica dove si svolgerà la Santa Messa, la sua scalinata, i terrazzi vicini all’altare, il balcone da dove il Papa darà la Sua benedizione alla città ed al mondo intero, i bordi e tutta la Piazza San Pietro.

Un settore di cui essere fieri

La distesa di fiori in Piazza San Pietro richiede una lunga ed attenta preparazione. Charles van der Voort è supportato dall’aiuto di specialisti e organizzazioni provenienti dall’intero settore floricolo. Tutti mettono a disposizione il proprio bagaglio di esperienze, con lo scopo di creare perfette decorazioni floreali pasquali. E tutti sono guidati non solo dalla propria abilità, ma soprattutto dall’orgoglio. Il mondo intero ammirerà la piazza meravigliosamente decorata con fiori ed arbusti olandesi.
Se anche quest’anno Papa Benedetto XVI continuerà la tradizione proclamando i ringraziamenti per i fiori in olandese, quel sentimento di orgoglio si estenderà a tutti i fedeli olandesi presenti e al pubblico televisivo dei Paesi Bassi. E per un istante, la celebrazione della Pasqua acquisirà una leggera nota olandese.

Bianco e giallo

Nella bandiera papale i colori bianco e giallo rappresentano la chiave d’argento e quella d’oro di San Pietro. Le chiavi, a loro volta, rappresentano il potere terrestre e quello celeste. Negli addobbi in Piazza San Pietro i fioristi applicheranno quindi il bianco e il giallo della bandiera papale. Anche nella simbologia attuale dei colori, il bianco e il giallo fanno pensare ancora molto a Pasqua. Il giallo rappresenta la luce, lo splendore e la gloria; il bianco l’allegria, la tenerezza e l’amore. I colori sono sempre gli stessi, ma la composizione cambia ogni anno. Quest’anno, come si è detto, risalteranno prevalentemente i fiori gialli, e grazie alla vasta gamma di tonalità di giallo e bianco disponibili tra bulbi, fiori e piante olandesi, è stata scelta una diversa disposizione per l’addobbo dell’altare. Sulla scalinata e il balcone, dove non manca lo spazio per una vasta dimostrazione delle tonalità disponibili, sarà virtualmente rappresentato l’intero settore della floricoltura olandese.

Da 24 anni, ogni anno è diverso

Gli addobbi floreali in Piazza San Pietro offerti dall’Olanda ormai sono diventati una tradizione. L’idea è nata nella città di Utrecht nel 1985, quando Papa Giovanni Paolo II visitò l’Olanda. Il fiorista di Leida Nic van der Voort prese l’iniziativa di riempire di fiori il palco del centro congressi Jaarbeurs. La sua idea venne molto apprezzata, dopodiché gli venne offerto di andare a Roma lo stesso anno per curare gli addobbi floreali durante la beatificazione del sacerdote olandese Titus Brandsma. Fu allora che nacque l’idea di fare ogni anno a Pasqua un omaggio floreale. Da quel momento in poi il contributo olandese è sempre stato maggiore. Con il passare del tempo si sono formate dieci terrazze accanto e davanti all’altare che vengono addobbate con piante e fiori olandesi. Il numero di fiorai che per passione collaborano è arrivato a venti. Quest’anno sarà per la 24a volta che Piazza San Pietro si vestirà di una sottile sfumatura di fiori olandesi e sarà la quarta volta durante il pontificato di Papa Benedetto XVI.

Per acquisire maggiori nozioni su giardinaggio e arte di comporre con i fiori, abbonatevi a Fiorista Italiano floral designer, la prima rivista italiana di e-learning sull'arte floreale.








Questo Articolo proviene da Arte Floreale
http://www.artefloreale.com/webportal

L'URL per questa storia è:
http://www.artefloreale.com/webportal/modules.php?name=News&file=article&sid=89