Come realizzare un Pot-et-fleur
Data: Sunday, 08 December @ 19:20:00 CET
Argomento: Design floreale
Floral Arranging


Volete imparare a realizzare facilmente un Pot et fleur? Seguite le poche e semplici istruzioni di questo articolo.

Certamente avrete visto nei garden le composizioni realizzate assemblando in un contenitore diversi tipi di piante. Ma che ne direste di inserire fra queste dei fiori recisi?

Il termine Pot-et-fleur significa in lingua francese "vaso e fiori" e rende bene l'idea di ciò che vogliamo ottenere: una decorazione floreale permanente ma anche in continua trasformazione. L'importante è assemblare piante che abbiano le stesse esigenze colturali.
E' consigliabile che ogni pianta mantenga il suo vaso distinto dalle altre per rendere più agevole la sostituzione delle piante che eventualmente dovessero appassire senza dover disfare tutta la composizione. Gli spazi vuoti fra un vaso e l'altro andranno colmati con dello sfagno ed alcuni lasciati liberi e mantenuti vuoti per l'inserimento dei fiori freschi recisi.
Anche per questi ultimi è necessario preparare delle ciotole in cui fissare la spugna per i fiori freschi in modo da lasciare comunque nella ciotola stessa uno spazio per la riserva d'acqua dei fiori.


Nella costruzione di un Pot-et-fleur vanno rispettate comunque le regole compositive fondamentali: occorre considerare le forme delle piante scegliendone alcune con sviluppo ascendente e piuttosto alte, altre di medie dimensioni, una parte con crescita limitata in altezza per il riempimento della base e infine alcune con andamento cascante se vogliamo rialzare il Pot-et-fleur sopra un'alzata o una colonnina.
Inoltre i colori delle foglie sono fondamentali per ottenere un effetto di equilibrio finale: ricordate di alternare piante con foglie a colorazione unica con piante che presentano foglie screziate di colori diversi. Evitate di utilizzare solo piante con foglie screziate poiché otterreste un insieme otticamente troppo confusionario.


Nella scelta del contenitore per l'assemblaggio considerate i seguenti fattori.

Dimensione: secondo la grandezza delle piante scegliete un contenitore adatto, che permetta a tutte di avere sufficiente spazio per svilupparsi senza soffocarsi a vicenda (le piante sono esseri viventi e con il tempo crescono di grandezza!) e tenete sempre conto dello spazio per i contenitori dei fiori recisi.

Stabilità: fisica: ricordate che il contenitore dovrà: reggere un peso notevole, perciò optate per ciotole larghe e basse, che potrete poi rialzare da terra appoggiandole su un apposito sostegno.

Aspetto superficiale: considerate la texture del contenitore in modo da armonizzarlo con il carattere delle piante e dei fiori recisi che andrete ad inserire ed anche con l'ambiente in cui andrà: ubicato. Meglio utilizzare contenitori neutri in ceramica bianca, in cotto, in ottone o in rame. Poiché è preferibile che il contenitore non abbia un foro di scolo, collocate sul fondo per un miglior drenaggio dell'argilla espansa o piccoli ciottoli, inoltre delle scaglie di carbone se le piante da inserire sono acidofile o succulente.

Se volete preservare il contenitore perché prezioso oppure di metallo ricordate di inserire anzitutto dei fogli di plastica robusta per realizzare un'impermeabilizzazione della parte interna in modo da evitare il contatto con terra, acqua e concimi che possano rovinarlo. Posizionando i vasi delle piante rammentate di collocare alcune piante più basse anche sul retro per dare all'insieme un effetto di profondità: prospettica ed evitare che la composizione sembri cadere tutta in avanti: evitate l'effetto "a scaletta" sul davanti. Inserite poi tra i vasi dello sfagno o dell'argilla espansa che non solo serviranno a rifinire l'elaborato ma anche a bloccare i vasi come se fossero interrati.
Flower Bliss Workshop

Nella collocazione finale dell'insieme rammentate che le piante hanno necessità: di luce ed aria e di periodiche annaffiature, i fiori recisi appassiti vanno sostituiti: posizionatelo quindi in una zona che renda agevole questi periodici interventi.

Visita Flower Bliss Workshop per vedere altri esempi di Pot-et-fleur







Questo Articolo proviene da Arte Floreale
http://www.artefloreale.com/webportal

L'URL per questa storia è:
http://www.artefloreale.com/webportal/modules.php?name=News&file=article&sid=15