Fall foliage ai giardini di Sissi
Data: Wednesday, 28 September @ 13:21:12 CEST
Argomento: Architettura del verde
Landscaping


I COLORI DEL FALL FOLIAGE AI GIARDINI DI SISSI – MERANO: TRA STORIA E ARCHITETTURA

Con l’autunno alle porte i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff si rivestono di nuovi lussureggianti colori e invitano i visitatori a non perdere lo straordinario e ineguagliabile spettacolo del fall foliage, anche conosciuto come Indian Summer, in un percorso tra storia e architettura sulle tracce della principessa Sissi. Tutto questo e molto altro ancora, fino al 15 novembre.

Merano, settembre 2011 – Si chiama fall foliage lo strepitoso e colorato spettacolo che la natura offre in autunno e che attira ogni anno ai Giardini di Sissi oltre 100 mila visitatori: i verdi e fioriti paesaggi estivi si trasformano in meravigliose distese cariche di rosso, giallo e arancio, i caldi colori dell’autunno. Il fenomeno importato dal Canada e dagli Stati Uniti è di gran moda, tanto che alcune reti televisive americane offrono addirittura specifiche previsioni meteo per informare il pubblico sullo stato di questo fenomeno e possono contare anche sull’aiuto di affermati tour operator e di siti web specializzati. Anche in Italia il fenomeno ha moltissimi seguaci e assicura molti vantaggi; si tratta di un hobby economico perché basta una macchina fotografica per immortalare i panorami mozzafiato! Il fall foliage nell’incantevole cornice dei Giardini di Sissi è particolarmente affascinante, perché si esprime in 80 differenti ambienti botanici e permette di osservare il variopinto mutamento delle foglie da un punto di vista privilegiato. Il parco, raggiungibile a piedi dalla città di Merano percorrendo il Sentiero di Sissi, è la meta perfetta per una giornata in famiglia, a contatto con la natura. In questo periodo trionfano le tinte calde dell’“estate Indiana”, rosseggiano i boschi di latifoglie nordamericane, le meravigliose chiome delle sequoie, dei cipressi, delle querce rosse e degli aceri del Canada. Ma è anche il momento in cui matura il riso sulle terrazze asiatiche, accanto alle quali sono in piena fioritura la pianta del tè e una splendida varietà di camelia che fiorisce fra ottobre e marzo, originaria del Giappone e più precisamente dell'isola di Kiushu; nei Giardini del Sole maturano frutti tipici di questa stagione come fichi, melograne e olive e nei Paesaggi dell’Alto Adige inizia la raccolta dell’uva, mele e castagne.

L’architettura di Castel Trauttmansdorff Al centro dei Giardini di Sissi, dove oggi troneggia Castel Trauttmansdorff, esisteva attorno al 1300 un piccolo castello chiamato Neuburg. Nel 1846 il giovane conte Joseph von Trauttmansdorff giunse dalla Stiria nella neonata «città di cura» di Merano, scoprendo il castello abbandonato un secolo e mezzo prima dai suoi avi. Egli decise di acquistare l’edificio ormai semidiroccato, lo ampliò sino alle dimensioni attuali e lo integrò con elementi neogotici. Castel Trauttmansdorff, come da allora viene chiamato, divenne così il primo esempio di castello neogotico in Tirolo. Più tardi, nel 1899, il barone Friedrich von Deuster arricchì l’ala orientale del castello realizzando una grande sala in stile neorococò. Dopo un periodo difficile nel 1977, il castello passò alla Provincia di Bolzano che decise di recuperare l’edificio storico. Terminati i lavori di ristrutturazione, nel 2003 a Castel Trauttmansdorff viene inaugurato il Touriseum, il primo museo dell'arco alpino ad occuparsi in grande stile del passato e del presente del turismo. Al secondo piano del castello le stanze storiche, stupendamente restaurate, che nel 1870 e nel 1889 ospitarono l'Imperatrice Elisabetta e l'Imperatore Francesco Giuseppe, ospitano oggi una esposizione permanente sul soggiorno meranese di Sissi.

I pacchetti turistici Fino al 15 novembre, data di chiusura, la visita al parco in questo magico periodo dell’anno è resa più interessante dall’imperdibile offerta di pacchetti turistici, quali:

il pacchetto “GIARDINI E VINO”, che conduce i visitatori alla scoperta di pregiati nettari altoatesini e di splendide rarità, come la vite “Versoaln”, la più grande e probabilmente la più antica del mondo;

il pacchetto “GHIACCIAI E PALME”, che accompagna i più avventurosi dal soleggiato universo botanico dei Giardini fin sui ghiacciai della Val Senales, a oltre 3.200 metri di altitudine;

il “PACCHETTO GIARDINI E TERME”, che abbina una passeggiata nel parco al piacere rilassante delle Terme di Merano, dove concedersi finalmente un momento per pensare al proprio benessere, scordando stress e preoccupazioni.

Il 2011 è stato un anno ricco di emozioni e costellato da numerosi eventi speciali e celebrazioni per festeggiare il 10° anniversario di apertura dei Giardini.

Costo del Pacchetto “Giardini & Vino”: 30,00 Euro; tutti i giovedì fino al 27 ottobre.

Costo del Pacchetto “Ghiacciai & Palme”: 26,50 € - prezzo unitario; 23,50 € prezzo a persona per gruppi (almeno 15 partecipanti) fino al 15 novembre

Costo del Pacchetto “Giardini & Terme”: 29,80 € - prezzo unitario; 27,00 € prezzo a persona per gruppi (almeno 15 partecipanti) fino al 15 novembre

I Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff
Via S. Valentino, 51 a
39012 Merano
Tel.: 0473 235 730
Orario d’apertura
Dal 1° aprile al 15 novembre: dalle 9 alle 18 Prezzi d’ingresso
Biglietto singolo: 10,80 €
Biglietto per famiglie (2 adulti con bambini sotto i 18 anni): 22 €
Anziani: 9,30 €
Bambini e ragazzi, studenti: 7,90 €
Bambini sotto i 6 anni: ingresso libero
Ulteriori informazioni su: www.giardinidisissi.it





Questo Articolo proviene da Arte Floreale
http://www.artefloreale.com/webportal

L'URL per questa storia è:
http://www.artefloreale.com/webportal/modules.php?name=News&file=article&sid=119