Home Contatti Webportal: uso/FAQ Promuovi il tuo sito
Pubblicità       Scrivi per noi Forum
  Articoli
  Calendario eventi
  Cerca

Kit Creaimpresa


Ultimi 5 articoli
· I Paradisi dei Principi Borromeo
· Tour al profumo di rosa in Franciacorta
· Corsi stagione 2011-2012 ai Vivai Belfiore
· Fall foliage ai giardini di Sissi
· Il regno sotterraneo delle piante

[ Altro nella News Section ]

Vecchi articoli
· ''Messer Tulipano'' la primavera trionfa la castello di Pralormo
· Il 1° aprile riaprono i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff
· Fall foliage ai giardini di Sissi - Merano (BZ)
· Bioenergetic Landscape, i giardini del benessere
· La città diventa giardino
· I giardini ed il paesaggio entrano nella rassegna piemontese Castelli Aperti
· Le piante favoriscono un'atmosfera piacevole e un senso di sicurezza in casa
· Lo spettacolo delle Rose in Franciacorta
· HUMUS PARK - International Land Art Meeting and Exposition second edition
· Colori e profumi di Primavera a Castello Quistini
· La fioritura dei glicini all'Isola Madre
· Il trionfo delle Camelie
· I giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff - Merano
· La Dahlia David Howard bulbo dell'anno 2010
· Brescia: Giardini e allestimenti floreali tra le vie del centro
· Grasse è bello
· Natura e musica si incontrano ai Giardini La Mortella
· Il Narciso 'Actaea' vince nella categoria Bulbo Primaverile dell'Anno 2009
· Apertura autunnale dei giardini di Castello Quistini
· All'Isola Madre, fioriscono i 100 ibischi
· Rose. Purezza e Passione nell'Arte dal 400 ad oggi
· All'Isola Madre, tra ninfee e fior di loto
· I Giardini Nascosti
· Maggiore qualità nei posti di lavoro: una pianta ogni 12 mq
· Nel nome della rosa
· Rosae Photo Day 2009 - Castello Quistini (Rovato - Bs)
· Tra Rose, Storia e Leggenda Castello Quistini
· Bulbo dell'anno 2009
· Addobbi floreali olandesi alla Santa Messa di Pasqua in Piazza San Pietro
· Nuovo giardino mediterraneo
· Humus Park
· Messer Tulipano - Pralormo (TO)
· Gli eventi di marzo di Grandi Giardini Italiani
· Lo zucchero è l'ingrediente magico
· Scoperto il segreto del colore dei fiori
· Giardino Barbarigo Pizzoni Ardemani in Valsanzibio (PD)
· Isola del Garda entra nel circuito Grandi Giardini Italiani
· Arriva a Como il circuito Grandi Giardini Italiani
· L'Ufficio Olandese dei Fiori e la Festa dei Nonni
· Due nuove idee realizzate per la Festa dei nonni 2008
· Salone Internazionale Florovivaismo e Giardinaggio Flormart
· Tra Rose, Storia e Leggenda a Castello Quistini, Apertura autunnale
· Spello: le magiche Infiorate del Corpus Domini
· Rosae Photo Day 2008 - Sabato 7 Giugno a Castello Quistini (Rovato - Bs)
· I tre ''Paradisi in terra'' dei Principi Borromeo
· Le Giornate delle Rose
· Pordenone - Humus Park Meeting internazionale artisti di Land Art (+ Convegno)
· Profumo di Viole Delta? per risvegliare l'olfatto
· La fioritura delle rose - Giardini dell'Isola Bella (Lago Maggiore)
· Tra Rose, Storia e Leggenda a Castello Quistini

Articoli Vecchi

La fioritura dei glicini all'Isola Madre
Postato il Wednesday, 31 March @ 18:29:28 CEST di artefloreale

Architettura del verde<br>Landscaping In aprile e maggio, la "Fioritura dei glicini" All'Isola Madre, la prima collezione italiana di Wisteria. Una sinfonia di colori e profumi afrodisiaci.

La fioritura dei glicini
Giardini dell'Isola Madre (Lago Maggiore)
Aprile e maggio 2010

Mentre le camelie ancora stupiscono con le varietà a fioritura tardiva, sulla scena dell'Isola Madre irrompono gli esemplari di Wisteria, volgarmente noti come glicini. La loro fioritura perdurerà per tutto aprile e, se la stagione è propizia, avrà una bella coda anche nelle prime settimane di maggio.
Il profumo emanato da questi grappoli fioriti è ritenuto tra i più afrodisiaci profumi naturali. Anche per questo, in epoca Liberty nei parchi e nei giardini di ogni casa sorsero romantici berceau dove la privacy era garantita dalle lunghe "liane" dei glicini.
Certo che non lasciarsi andare quando si è sotto una cupola di grappoli fioriti, storditi da un profumo che ti penetra l'anima, magari con la luna che si specchia nelle acque calme del lago, è del tutto impossibile.
Aspetti romantici a parte, non vi è dubbio che poche piante sono ornamentali quanto i glicini e poche così profumate.
I glicini, rampicanti legnosi, sono delle leguminose e debbono il loro nome scientifico "Wisteria Glicine" a Caspar Wistar, studioso dell'Università di Pennsylvania.
Le specie di glicine coltivate non sono numerosissime e la raccolta dei Principi Borromeo è non solo la prima ad essere creata in Italia ma anche una delle più ricche.
I primi glicini furono importati dall'America Settentrionale ma a soppiantarle provvidero le varietà importate successivamente dalla Cina e dal Giappone, dai fiori più belli ed evidenti.
Nelle Isole e in Rocca fioriscono tra fine aprile e i primissimi giorni di maggio, trasformando in festoni colorati e profumati i tralci lianosi di queste rigogliosissime piante. Solo decise potature riescono a contenere l'espansione dei glicini che possono superare i 20 metri espandendosi per oltre 50. Cosa curiosa: in alcune specie i rami si avvolgono in senso orario, altre all'opposto. Per spiegare questa curiosità bisogna innanzi tutto ricordare che le piante originarie dell'emisfero boreale (a nord dell'Equatore) si avvolgono tutte in senso antiorario mentre quelle originarie dell'emisfero australe (a sud dell'Equatore) in senso orario. Ci si potrebbe pertanto chiedere per quale motivo la W. floribunda e la Millettia japonica si avvolgono in senso orario pur trovandosi in Giappone nell'emisfero boreale. Il motivo va ricercato nel fatto che milioni di anni fa il Giappone si trovava nell'emisfero australe e nei secoli galleggiando sulla crosta terrestre si diresse progressivamente verso nord alla velocità di qualche centimetro all'anno, non dando quindi tempo alla sua flora di adattarsi alle mutate condizioni climatiche.
La collezione di glicini dell'isola Madre nacque circa venticinque anni fa e si distingue per essere la prima creata in Italia. Nel giardino botanico sono rappresentate una ventina di varietà di glicini differenti tra loro per il colore dei fiori, per i frutti e per le modalità di accrescimento, la maggior parte delle quali è concentrata nella scenografica scalinata che degrada verso il lago.
Oltre alla W. sinensis, alla W. brachybotrys, alla W. frutescens e alla W. floribunda con relativi ibridi e varietà va segnalata la Millettia japonica molto difficile da riprodurre e da sempre considerata una vera rarità, che si distingue in estate per la esuberante fioritura rossa.

Per informazioni e prenotazioni: (+39) 0323 30556. www.borromeoturismo.it

Per acquisire maggiori nozioni su giardinaggio e arte di comporre con i fiori, abbonatevi a Fiorista Italiano floral designer, la prima rivista italiana di e-learning sull'arte floreale.



 
Links Correlati
· Inoltre Architettura del verde
Landscaping

· News by artefloreale


Articolo più letto relativo a Architettura del verde
Landscaping:

I giardini nascosti


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad



Opzioni

 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico


Associated Topics

Architettura del verde<br>Landscaping

Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati


Arte Floreale non è responsabile del contenuto dei siti recensiti.
Copyright ©2000-2017 Arte Floreale. Tutti i diritti sono riservati. P.I.: 11422390150
Visione ottimale in Internet Explorer risoluzione 800x600 - carattere medio

Arte Floreale is not responsible for the contents of the pointed out websistes.
Copyright ©2000-2017 Arte Floreale. All rights reserved. P.I.: 11422390150
Best viewed in Internet Explorer Resolution 800x600 - medium type

Webdesign: Gikiweb