Calendario Eventi


Successivo 20 Eventi, fino a 09/11/13.

ConcorsiCorsi e dimostrazioniFlorovivaismoParchi e giardiniVari eventi

26/10/13al17/11/13Florovivaismo Vestire il Paesaggio 2013 - Pistoia
Da sabato 26 ottobre a domenica 17 novembre Palazzo di Giano ospiterà le mostre di "Vestire il Paesaggio 2013", il meeting internazionale dedicato a verde, sostenibilità ambientale e promozione della tradizione florovivaistica del territorio. All'interno delle Sale Affrescate, grazie alla collaborazione tra Provincia e Comune di Pistoia, sarà predisposta una sintesi degli allestimenti che, a giugno scorso, nella suggestiva cornice del convento di Giaccherino, hanno accompagnato la terza edizione dell'evento. "Vestire il Paesaggio a Palazzo di Giano - viaggio per immagini ed esperienze nella storia del vivaismo e del paesaggio pistoiesi" è il titolo dell'esposizione, che raccoglierà al suo interno sette delle tredici mostre realizzate in occasione della kermesse, con materiale fotografico e bibliografico, proveniente da archivi e biblioteche, e con lavori grafici e progettuali. Le mostre ospitate a Palazzo di Giano propongono, in particolare, un viaggio nel sistema verde e paesaggistico pistoiese, dall'analisi del contesto fluviale e della piana dell'Ombrone, alla rivisitazione grafica dei cataloghi storici delle aziende vivaistiche, dall'analisi dei paesaggi storici e delle loro mutazioni nel tempo, ai successi conquistati dalla Città delle Piante in Europa. La mostra resterà aperta da lunedì a sabato presso le Sale affrescato del Comune di Pistoia , dalle 10 alle 13.30 e dalle 15 alle 19; la domenica dalle 10 alle 13.30 e dalle 15 alle 18.
23/02/14
14:30
al
17:30
Florovivaismo Coltivazione delle rose - Castello Quistini, Rovato (BS)
Con l’officina botanica di Castello Quistini i segreti della coltivazione delle rose Febbraio si sa, è il mese della cura del giardino ed è anche il mese migliore per potare le regine dei fiori: le rose. A Castello Quistini a Rovato, dimora del 1600 immersa in uno splendido giardino di rose, Domenica 23 Febbraio dalle 14,30 alle 17,30 avrà luogo un corso teorico-pratico per conoscere meglio le rose e imparare le tecniche corrette per potarle con la possibilità di esercitarsi sul campo. Lo scopo del corso è fornire tutti gli elementi utili affinché le rose abbiano la migliore crescita e fioritura in Primavera, prevenendo malattie ed esaltando la fioritura nella bella stagione. Durante l’incontro verranno affrontati anche argomenti di giardinaggio in generale. Il corso sarà tenuto da Marco Mazza, proprietario della dimora storica, progettista dei magnifici giardini del palazzo e titolare dell’azienda agricola specializzata nella coltivazione e produzione di rose antiche, botaniche, inglesi e selvatiche. Con oltre 1500 varietà di rose coltivate e curate con grande passione, i giardini di Castello Quistini offrono uno spettacolo unico che si aggiunge al fascino della storica dimora franciacortina. Castello Quistini è un luogo dove la natura convive con la storia e dove le rose sono le vere regine incontrastate. Ogni cosa infatti, nei giardini del palazzo, viene progettata appositamente per loro dando vita ad un’atmosfera unica e affascinante. Tra le varietà di rose più famose che verranno conosciute meglio nel corso della giornata non mancheranno le rose inglesi del famoso ibridatore David Austin. Conosciute ed esportate in tutto il mondo le rose inglesi hanno rappresentato una rivoluzione nel mondo delle rose e molte di queste si adattano perfettamente al nostro clima mediterraneo. La quota di iscrizione è di 40,00€ con una pianta di rose in omaggio. Per iscriversi basta compilare il modulo online che trovate sul sito web di Castello Quistini (www.castelloquistini.com/corsi/).
15/03/14al16/03/14Florovivaismo Mostra Antiche Camelie della Lucchesia - Capannori (LU)
Mostra Antiche Camelie della Lucchesia (15-16, 22-23, 29-30 marzo 2014) Il mistero della torre, i piccoli cortili, gli antichi portali, il verde tra le case, le ville, gli alberi di camelie: questi, e molti altri, i motivi per scoprire, rigorosamente a piedi, Pieve e S. Andrea di Compito, insieme Borgo delle Camelie, durante i fine settimana della mostra Antiche Camelie della Lucchesia che si svolgerà nei weekend del 15-16, 22-23, 29-30 marzo. I paesi, frazione del comune di Capannori, in provincia di Lucca, si trovano alle pendici del Monte Serra, in un’atmosfera sospesa nel tempo, dominata dalla pace e dalla tranquillità, scandite dal rumore del torrente Visona e dal canto degli uccellini. La mostra Antiche Camelie della Lucchesia, quest’anno giunta alla sua 25esima edizione, è il momento ideale per conoscere il borgo antico, ormai famoso per questa importante iniziativa floreale che ogni anno richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo, attratti dall’atmosfera slow che qui si respira. Antiche ville (Borrini, Giovannetti, Torregrossa e Orsi) e giardini con maestose camelie secolari, una misteriosa torre di segnalazione avvolta da molte leggende, la piantagione di tè, il Camelieto – un imponente giardino botanico con circa mille cultivar di camelia-, degustazioni di tè e prodotti locali, mostre e momenti musicali, all’aperto e nelle antiche dimore, sono solo alcuni dei motivi per visitare il Borgo delle Camelie. Tra i fiori all’occhiello della manifestazione la cerimonia del tè, a cura della delegazione giapponese di Shizuoka e dell’associazione culturale italo-giapponese Iroha, e la mostra scientifica del fiore reciso. Passeggiate nel bosco e sul fiume alla scoperta di canyon scavati nella roccia, cascate suggestive, angoli di natura indimenticabili, mulini e frantoi renderanno poi ancora più suggestiva la visita. Ad arricchire l’offerta altri eventi dislocati fuori dal Borgo, come il Tour delle Camelie in villa, che coinvolge le ville di Capannori, e numerose mostre, di pittura e non solo, nella città di Lucca. BORGO DELLE CAMELIE (Sant’Andrea e Pieve di Compito) CENTRO CULTURALE COMPITESE Segreteria della mostra Bar-Ristorante Mostra Scientifica del fiore reciso con l’esposizione dei fiori delle piante del Camelieto e delle Ville locali Chabunka, mostra sul tè a cura dell’associazione Culturale Italo-Giapponese Iroha di Firenze Degustazione di tè Vendita di camelie e libri La Fabbrica delle Camelie, una serra dove vengono riprodotte le varietà di camelia presenti nel Camelieto ANTICA TORRE DI SEGNALAZIONE Visita alla torre ANTICA CHIUSA BORRINI Visite alla piantagione del tè Vendita del primo ed unico tè italiano CHIESA DI SANT’ANDREA DI COMPITO Visita alla Chiesa Concerti Mercatino di artigianato “naturale” VILLA BORRINI Visita del giardino della villa Degustazione e vendita del tè prodotto da Guido Cattolica CAMELLIETUM COMPITESE Giardino Botanico: una collezione di 700 camelie dell’ 800 Visite con guide botaniche e ambientali Vendita di camelie Percorso didattico alla scoperta della flora e della fauna dei Monti Pisani FRANTOIO LA VISONA Vendita e degustazione di prodotti tipici locali Vendita e degustazione dell’olio del frantoio Vendita di artigianato locale Mostra di pittura di Vincenzo Muscatello VILLA ORSI Cerimonia del tè, a cura della delegazione giapponese di Shizuoka: lavorazione e degustazione del tè verde e musiche tradizionali giapponesi (15-16 marzo) Cerimonia del tè, a cura dell’associazione culturale italo-giapponese Iroha di Firenze (22-23marzo) Mostra di pittura di Paolo Pieri Vivaio di cultivar antiche dell’800 riprodotte dalle varietà presenti nel parco della villa Giardino di camelie secolari Vendita dei prodotti biologici dell’azienda Spuntini: affettati e formaggi locali, dolce al tè di camelia VILLA GIOVANNETTI Giardino di camelie Mostra di pittura di Daniela Giovannetti ed Elisa Zadi, Vite silenti, a cura di Marco Palamidessi Degustazione di tè Interventi musicali VILLA TORREGROSSA Visita del giardino e della villa Readings e aperitivo Mostra Oswiecim | Auschwitz, Viaggio fotografico di Alessio Duranti – Evento a cura del Museo della Liberazione di Lucca, Prospektiva e Tra le righe libri Degustazione di tè E inoltre… La via dell’acqua, iniziativa sull’acqua di Capannori con postazioni per la degustazione delle acque delle sorgenti del Compitese Passeggiando, passeggiando, 4 percorsi segnalati di facile percorribilità alla scoperta di panorami suggestivi tra oliveti, boschi e camelie Il Rio Visona, percorso sul rio di Compito alla scoperta di canyon scavati nella roccia, cascate, angoli di natura indimenticabili, mulini e frantoi 23 marzo, ExTempore di pittura sul tema “Camelie nel Borgo” e danze ottocentesche in costume a cura della Società di Danza - Lucca 29 marzo, Spettacolo di videomapping Luci sul Borgo, dall’imbrunire fino a tarda sera 30 marzo, Premiazione del Concorso per le scuole di Capannori La camelia in festa Ogni giorno interventi musicali a cura di: Laboratorio Musicale La Rondine, Civica Scuola di Musica, Nuove Tendenze, La Dama e l’Unicorno CAPANNORI Tour delle Camelie in Villa, degustazioni di tè e visita al giardino di alcune delle più belle ville del Capannorese. Le ville potranno essere raggiunte con il proprio mezzo. VILLA LAZZARESCHI Via di Tofori 76-78 – Camigliano Tel. e fax: +39 0583 928024 - 328 8246620 E-mail: info@villalazzareschi.it - agiussani65@gmail.com Sito: www.villalazzareschi.it Coordinate GPS: N 43°52.922’; E 010°36.468’ Degustazioni: tè indiani Darjeeling, Assam, Orange Pekoe Giorni di apertura: 15-16, 22-23 e 29-30 marzo 2014 Orario apertura: 10.00 – 18.00 Orario degustazioni tè: 15.00 – 18.00 Ingresso gratuito Apicoltura Il Frantoio di Del Carlo Emiliano: degustazioni di mieli speciali, marmellate e biscotti da degustare con il tè Non solo cotone di Tiziana Santini: creazioni di bigiotteria “Indossa una Camelia” Laboratorio della seta, Dal baco alla lavorazione del filo a cura di Stefania Maffei Azienda Agricola Corte Gloria. L’angolo profumato, oggettistica, profumi per ambienti, Mostra Mercato di piante di Camelie, a cura di Con Cuore di Sara Galantuomini Le trasparenze, mostra permanente per tutto il periodo della manifestazione a cura dello scultore Achille Pardini Mostra di tazze e teiere antiche della villa Mostra vintage di mini campioni di profumi della villa Stoffa, zucchero e fantasia, dimostrazione in diretta di Camelia su cupcake al profumo di tè a cura di Gemma Lencioni e Stefania Bindi (29-30 marzo) Vola in Carrozza, mini tour in carrozza tra le ville del nord (per info 339 3819311 – www.volaincarrozza.it) Angolo della fitoterapia: piante e fiori in un’alimentazione naturale a cura della biologa nutrizionista Elena Carmignani Del gusto eco-sistemico… Tra pubbliche visioni e private degustazioni a cura dell’associazione Ambiente Pulito – Marginone Onlus La donna delle camelie con abito d'epoca Soggiorni presso Casa vacanze Villa Lazzareschi con prezzi speciali in occasione della Mostra delle Camelie (per info: www.villalazzareschi-holiday.it) VILLA MAZZAROSA Via Selvette 255 – Segromigno in Monte Tel: +39 348 0449962 Fax: +39 0583 928021 E-mail: villamazzarosa@gmail.com Coordinate GPS: N 43°53.370’ ; E 010°35.835’ Degustazioni: tè cinesi Lung-Ching, Tie Kan Yin, Pu-erh Giorni di apertura: 15-16, 22-23 e 29-30 marzo 2014 Orario apertura: 11.00 – 17.30 Orario degustazioni tè: 14.30 – 17.00 Biglietto ingresso: € 5,00. Gratuito per i possessori del biglietto della Mostra e per i ragazzi fino a 18 anni solo se accompagnati. VILLA TANI Via della Repubblica 77 – Pieve S. Paolo Tel: +39 348 5122548 Coordinate GPS: N 43°49.771’; E 010°33.072’ Giorni di apertura: 15-16, 22-23 e 29-30 marzo 2014 Orario apertura: 10.00 – 18.00 Ingresso gratuito VILLA MANSI (Solo visita al Parco) via delle Selvette 259 - Segromigno in Monte - Capannori (Lu) Tel: +39 0583 920234 Fax: +39 0583 928114. E-mail: villamansi@gmail.com Giorni di apertura: 15-16; 22-23 e 29-30 marzo 2014 Orario apertura: 10.00-13.00 e 14.00-17.00 Biglietto ingresso: € 5,00 per i possessori del biglietto della Mostra. Gratuito per i ragazzi fino a 14 anni. VILLA REALE Via Fraga Alta – Marlia Tel: +39 0583 30108 E-mail: info@parcovillareale.it Sito: www.parcovillareale.it Coordinate GPS: N 43°53.938’; E 010°33.263’ Giorni di apertura: 15-16, 22-23 e 29-30 marzo 2014 Orario apertura: 09.00 – 18.00 Biglietto ingresso: € 5,00. Gratuito per ragazzi fino a 18 anni se accompagnati. VILLA TORRIGIANI via Gomberaio, 3 - Camigliano - Capannori (Lu) Tel: +39 349 6206847 E-mail: villatorrigiani@villeepalazzilucchesi.it Sito: www.villeepalazzilucchesi.it Coordinate GPS: N43°53.173'; E010°36.492' Giorni di apertura: 15-16; 22-23 e 29-30 marzo 2014 Orario apertura: 10.00-13.00 e 14.00-18.00 (chiusura ingresso 17.30) Biglietto ingresso: solo parco € 7,00 - € 6,00 per i possessori del biglietto della Mostra. Gratuito per i ragazzi fino a 14 anni LUCCA Fondazione Banca del Monte, 1 – 23 febbraio Mostra di pittura di Isabel Pacini, Cuore di camelie, a cura di Marco Palamidessi 1 febbraio, ore 18, inaugurazione della mostra con le autorità, piccolo concerto, aperitivo e degustazione di bruschetta con l’olio extravergine del Compitese. Orario di apertura della mostra: lunedì – venerdì dalle 15,30 alle 19,30; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 19,30 Sede Lucchesi nel Mondo, 8 febbraio – 9 marzo Mostra sul tè a cura dell’associazione Culturale Italo-Giapponese Iroha di Firenze 8 febbraio, ore 17, inaugurazione. A seguire piccolo intervento musicale e degustazione di Tè Villa Bottini, 7 – 30 marzo VIII Mostra Nazionale di Pittura e Disegno botanico Mostra di Pittura di Isabel Pacini, Cuore di camelie, a cura di Marco Palamidessi Orari di apertura delle mostre: mercoledì, giovedì, venerdì ore 15.30 – 18.00, sabato e domenica ore 10.00 – 19.00 7 marzo, conferenza stampa congiunta Comune di Lucca e Capannori per presentare la XXV mostra Antiche camelie della Lucchesia e inaugurare le due mostre di pittura. Seguiranno degustazione di tè e dolcetti giapponesi a cura dell’associazione culturale italo-giapponese Iroha di Firenze e piccolo intervento musicale Piazza San Michele, 8 marzo Distribuzione di una piantina di camelia con un rametto di mimosa e interventi musicali Da Villa Bottini partiranno percorsi alla scoperta di alcune piante secolari di camelie presenti a Lucca, tra le quali gli esemplari di Villa Bottini, della Fondazione Cassa di Risparmio e dell’Orto Botanico. Le visite, gratuite, saranno guidate dagli studenti dell’Istituto Agrario Busdraghi di Mutigliano e si svolgeranno il sabato e la domenica alle 11 e alle 15. Info utili: Durante la mostra il Borgo delle Camelie (S. Andrea e Pieve di Compito) è chiuso al traffico. Per raggiungerlo i visitatori dovranno prendere le apposite navette, disponibili sia il sabato che la domenica, dalle 10 fino al termine della manifestazione. Parcheggio auto, stazione navette e biglietteria si trovano nell’area industriale Zona Pip in via Tazio Nuvolari a Carraia, in prossimità dell’uscita del casello autostradale di Capannori. Un’ulteriore stazione, dotata di biglietteria e parcheggio, è allestita al Frantoio Sociale del Compitese (via di Tiglio, Pieve di Compito). In occasione dello spettacolo Luci sul Borgo del 29 marzo le navette per tornare ai parcheggi auto saranno disponibili fino alle 23.45. I gruppi organizzati possono raggiungere il Borgo direttamente con il proprio pullman, previa prenotazione alla segreteria della mostra. Il costo del biglietto è 6 euro (gratuito per ragazzi sotto i 14 anni, diversamente abili con accompagnatore, guide) e comprende servizio navetta, parcheggio auto, accesso e visita al Borgo delle Camelie e alla mostra). Per informazioni e prenotazioni Centro Culturale Compitese: 0583/977188 – 366/2796749 – www.camelielucchesia.it – info@camelielucchesia.it
21/03/14al23/03/14Florovivaismo Giardini d’Autore - Villa Lodi Fè, Riccione (RN)
Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 torna l’appuntamento con Giardini d’Autore, la rassegna florovivaistica dedicata a tutti gli appassionati di giardinaggio a Villa Lodi Fè Riccione. Con Giardini d’Autore a Riccione si festeggia l’arrivo della primavera e si apre la stagione delle mostre florovivaistiche specializzate in Italia. Tre giorni dedicati a tutti gli appassionati di piante e giardino nella splendida cornice di Villa Lodi Fè, residenza storica nel cuore della città. La primavera è il momento in cui la natura si risveglia e le piante si preparano a regalare nuovo splendore, il momento ideale per i giardinieri di rimettersi all’opera. Passeggiando a Villa Lodi Fè sarà possibile scoprire in anteprima le novità proposte dei migliori vivaisti italiani: piante aromatiche e per l’orto, bulbi, semi, rose antiche e moderne, piante acquatiche, tropicali, frutti antichi, piante da ombra, e ancora arbusti insoliti, piante grasse, camelie, azalee, piante rampicanti, agrumi storici e ornamentali, piante commestibili e tantissime altre curiosità vegetali capaci di ispirare e incuriosire gli appassionati nella creazione di veri e propri Giardini d’Autore. Tra le novità di questa primavera 2014 la presentazione della collezione di frutti bosco di vivai Veimaro: da quelli più conosciuti come mirtilli, ribes, fragole e lamponi a quelli più curiosi e introvabili come il Kiwi Arguta, il Mirtillo Siberiano o ancora il Jostanberry e il Lampone nero che con il suo frutto appare come una mora ma dal gusto completamente differente. A Giardini d’Autore saprà possibile conoscere meglio questi curiosi frutti e imparare ad utilizzarli sia in giardino che in cucina. A colorare il giardino di Villa Lodi Fè come ogni anni stand di artigianato artistico di altissima qualità: casette per uccellini e scoiattoli, decorazioni in ferro, ceramiche artistiche e fiabesche, sete dipinte, cappelli, oggetti di arredo dal sapore romantico e retrò saranno fonte di ispirazione per arredare con gusto casa e giardino. Con la primavera a Giardini d’Autore sboccia il progetto Green Carpet, uno spazio dedicato al design e all’arredo, dove giovani progettisti presenteranno le loro idee del “vivere verde”. Tra le novità la realizzazione, in esclusiva per il pubblico di Riccione, di una romantica orangerie, rigorosamente ecosostenibile, pensata come un vero e proprio prolungamento della casa, un luogo dove rifugiarsi e vivere in contatto con il giardino tutto l’anno. Giardini d’Autore è un’esperienza sempre nuova e tutta da vivere grazie anche alle attività in programma, corsi, incontri e laboratori dedicati a tutti i visitatori. Tra gli appuntamenti da segnalare: “Il Fiore e la Spada”. Dalle Camelie Higo alla Cerimonia del Tè. Storie miti e leggende dei Samurai.” L’evento è organizzato in collaborazione con la Società Italiana della Camelia e l’Arte dei Te. La storia di queste piante è un insieme di cultura e mistero, un intreccio di miti e leggende. Durante l’incontro sarà celebrata la cerimonia del tè secondo il rito dei samurai in collaborazione con l’associazione culturale Giapponse Lailac di Firenze all’interno del Giardino Giapponese realizzato in occasione della primavera di Giardini d’Autore. E ancora il laboratorio “Piccoli giardini per piccoli giardinieri” dedicato a tutti i bambini a cura di Floricoltura Fenix e l’appuntamento fashion green dal titolo “Mettete dei fiori nei vostri cestini” dove sarà possibile imparare a decorare con fiori e foglie gli anonimi cestini delle city bike. Anche per la primavera 2014 continuano gli appuntamenti golosi in collaborazione con il ristorante Bio “LaSerra cucina + cultura” :“ Il giardino va in cucina”e “Bio.Brunch di Primavera”. La rassegna florovivaistica diventa inoltre una splendida occasione per scoprire il territorio grazie alle idee weekend del Consorzio Costa Hotels Riccione. INFO E CONTATTI: La mostra rimane aperta nelle giornate di venerdì 21, dalle ore 12:00 alle ore 18,30, sabato 22 e domenica 23 marzo con orario continuato dalle ore 9.30 alle ore 18.30. Il costo del biglietto d’ingresso è di 4 euro. Abbonamento weekend 8 eruo. Entrata gratuita per i ragazzi sotto i 16 anni. Laboratori e attività organizzati in occasione dell’evento saranno gratuiti per tutti i visitatori di Giardini d’Autore. Segreteria Organizzativa Giardini d’Autore Tel. 0549 95619 | Cell. 339 7028961 www.giardinidautore.net | info@event-studio.it
06/04/14al06/04/14Florovivaismo Brixia Florum - Brescia
A Brescia sboccia la Primavera con Brixia Florum Torna l’appuntamento dell’Associazione Florovivaisti Bresciani con la mostra mercato di fiori e piante tra le vie del centro storico di Brescia: il meglio tra produttori e garden per un benvenuto alla Primavera. Domenica 6 Aprile e Domenica 4 Maggio a Brescia torneranno i colori e i profumi della Primavera con Brixia Florum, la mostra mercato organizzata da Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con il Comune di Brescia. Il 6 Aprile una quindicina di espositori coloreranno Largo Formentone, mentre il 4 Maggio si sposteranno nel corso più famoso della città: Corso Zanardelli. Rispetto allo scorso anno, oltre alla novità di Largo Formentone (adiacente a Piazza Loggia) i due eventi sono stati posticipati di un mese, per permettere ai produttori di garantire maggiori fioriture grazie alle temperature più miti rispetto ai mesi precedenti. Brixia Florum rappresenta ormai da diversi anni una vera festa di benvenuto alla Primavera, e cosa meglio delle fioriture di stagione per festeggiarne l’arrivo? Tra le varietà fiorite in mostra non mancheranno piante grasse e cactacee, varietà di lavanda, gerani e piantine da orto, bulbi e piante stagionali, orchidee e molte altre varietà che trasformeranno il centro storico in una colorata serra a cielo aperto. La mostra mercato vedrà la partecipazione di circa quindici espositori selezionati tra produttori e garden della nostra provincia, esperti del verde in grado aiutare a scegliere e far conoscere le migliori piante per ogni contesto. Obiettivo dell’Associazione Florovivaisti Bresciani è infatti consigliare la buona cura delle piante ma soprattutto trasmettere al pubblico ciò che l’associazione rappresenta, ovvero un nutrito gruppo di professionisti dei diversi settori del verde in grado di offrire garanzie di lavori ben eseguiti oltre alle corrette indicazioni riguardo cura e manutenzione del proprio giardino o balcone. Nel corso delle due giornate di mostra mercato non mancheranno incontri sul verde con argomenti relativi alla manutenzione del giardino e alla cultura del verde. “Con oltre 160 aziende associate - afferma Nada Forbici, presidente dell’Associazione Florovivaisti di Brescia e della Regione Lombardia - siamo una delle realtà florovivaistiche più importanti del panorama nazionale. Tra le nostre iniziative di maggiore successo ci sono senz’altro gli eventi, che come nel caso di Brixia Florum e di Fiorinsieme, dopo tante edizioni, sentiamo essere appuntamenti fissi per la città, riuscendo nel duplice intento di valorizzare le piazze cittadine e trasmettere una cultura del verde e del giardino.” Appuntamento quindi per Domenica 6 Aprile in Largo Formentone (adiacente a Piazza Loggia) e Domenica 6 Maggio in Corso Zanardelli, orario dalle 10,00 alle 19,00. Per informazioni potete contattare l’Associazione Florovivaisti Bresciani al numero +39 030 3534008 o via mail scrivendo a info@florovivaistibs.it, oppure consultando il sito web www.florovivaistibs.it Su Facebook esiste la pagina www.facebook.com/eventiverdibresciani per tutti coloro che vogliono tenersi in contatti con gli appuntamenti green.
12/04/14al13/04/14Florovivaismo ANCONA FLOWER SHOW - Mole Vanvitelliana (AN)
ANCONA FLOWER SHOW 12-13 APRILE 2014 MOLE VANVITELLIANA – ANCONA Dopo il grande successo della prima edizione primaverile, Ancona Flower Show, mostra mercato di piante rare e inconsuete, torna dal 12 al 13 Aprile 2014 all'interno della favolosa Mole Vanvitelliana della città di Ancona. La curiosità espressa dal pubblico accorso per la prima edizione e le conoscenze acquisite grazie ai corsi svolti, ha permesso quest'anno di realizzare un'esposizione che vedrà protagonisti i più grandi nomi del florovivaismo nazionale e internazionale. Proporranno al pubblico una variegata selezione di collezioni antiche e storiche, da quelle più tradizionali a quelle più singolari: dai ciclamini alle orchidee, dalle peonie alle piante grasse e succulente, dagli agrumi ai frutti antichi, ma anche bonsai, piante palustri e acquatiche, pelargonium odorosi e piante officinali e aromatiche, 200 varietà fra viole, lavande e iris insieme all'immancabile presenza della rosa e delle sue infinite varianti. Firma distintiva della mostra saranno anche quest'anno i tanti corsi gratuiti su giardinaggio base e specialistico, prime nozioni di botanica ma anche laboratori che spazieranno dalla cucina con i fiori alla fotografia naturalistica, approfondimenti su erbe spontanee e aree dedicate ai piccoli visitatori, sempre tanti e pronti a divertirsi a contatto con la natura. Per partecipare agli eventi collaterali basta un click su www.anconaflowershow.com e confermare la propria presenza, così da essere sicuri di avere un posto in prima fila! Dal sorgere al calar del sole, un week-end fra i colori e i profumi del mondo del verde! Ancona Flower Show vi aspetta alla Mole Vanvitelliana di Ancona il 12 e 13 Aprile 2014! www.anconaflowershow.com
12/04/14al13/04/14Florovivaismo Botanica - Villa Caruso, Lastra a Signa (FI)
BOTANICA 12-13 aprile 2014 VILLA CARUSO BELLOSGUARDO Il Comune di Lastra a Signa e l’Associazione Villa Caruso presentano al pubblico, agli espositori e agli amanti del giardinaggio per il quarto anno, Botanica – Edizione primaverile, una manifestazione che coniuga temi artistici, scientifici e di conoscenza e salvaguardia del patrimonio vegetale con particolare attenzione alle varietà antiche e dimenticate. Il parco storico monumentale di Villa Caruso per l’occasione ospiterà espositori con una vasta gamma di fiori, arbusti, piante da frutto e, in particolare, quest’anno, grazie alla collaborazione con l’Associazione Cactus & Co, una ricca collezione di piante succulente con vivaisti provenienti anche dall’estero, una mostra fotografica monotematica nonchè conferenze a cura di esperti di questo gruppo di piante. Sarà inoltre presente l’Associazione Zafferano Italiano, realtà che opera per la tutela e salvaguardia di questa prodotto tipico. Botanica si avvale del patrocinio di Provincia di Firenze, Regione Toscana, della collaborazione dell’Istituto Tecnico Agrario di Firenze, dei Vivai Belfiore e del sostegno di CIA, Coldiretti, Confagricoltura. Sabato 12 aprile Ore 12.00: Inaugurazione della manifestazione e inaugurazione mostra “Le Succulente e i loro ambienti” a cura di Cactus & Co. Ore 14.30: Museo Enrico Caruso Visita guidata (su prenotazione) con ascolto della voce del grande tenore da un grammofono d’epoca Ore 15.30: Villa – Sala Biliardo "Dhofar, ambienti e piante sulla via dell'incenso" Conferenza cura di Laura Guglielmone Ore 16.30: Villa – Sala Biliardo "Tesori nascosti e suggestioni sulle alture boliviane" Conferenza a cura di Alessandro Gentili Ore 17.30: Villa – Sala Biliardo food show Dimostrazioni di tree climbing a cura di Associazione Alberi Maestri Domenica 13 ottobre Ore 10.00: Apertura della manifestazione e apertura mostra “Le Succulente e i loro ambienti” a cura di Cactus & Co. Ore 11.30 : Villa – Sala Biliardo “Il grande patrimonio dell'etnobotanica” Conferenza sulla flora africana a cura di Marco Billi - Shangri-la Ore 12.30: Villa – Sala Biliardo “Virtù delle piante e segreti del mondo vegetale” Conferenza a cura di Maria Grazia Moretti /Archeofisica Ore 14.30: Museo Enrico Caruso Visita guidata (su prenotazione) con ascolto della voce del grande tenore da un grammofono d’epoca Ore 15.00: Villa – Sala Biliardo food show Ore 16.30: Nel Parco “Il piccolo botanico” Gioco di osservazione della natura nel parco Ore 16.30: Villa – Sala Biliardo “Bruno Bartoletti: una vita tra musica e organizzazione musicale” Conversazione a cura di Silvano Sanesi (Amici del Maggio Musicale Fiorentino) e Angelica Vettori Dimostrazioni di tree climbing a cura di Associazione Alberi Maestri Il programma è suscettibile di integrazioni e variazioni
12/04/14
09:00
al13/04/14
18:00
Florovivaismo Fiori nella Rocca. Mostra mercato di piante e fiori rari - Lonato del Garda
Sabato 12 e Domenica 13 aprile 2014 Rocca visconteo veneta di Lonato del Garda La Rocca visconteo veneta di Lonato del Garda (Brescia), Monumento Nazionale dal 1912, da cui si gode un’impareggiabile vista su tutto il bacino del basso lago di Garda, ospiterà nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 aprile 2014 la settima edizione di “Fiori nella Rocca”, mostra mercato di piante e fiori rari. Durante “Fiori nella Rocca”, un percorso multicolore e profumato conduce i visitatori alla scoperta di tutto il parco della Rocca che digrada verso il borgo antico del paese ricco di storia e tradizione. La Casa-museo con la Biblioteca, l’antica Torre Civica, il Duomo barocco e le molte piccole chiesette del centro storico sono una meta imperdibile per i turisti più esigenti alla ricerca dell’arte e della cultura. Per la VII edizione della mostra mercato, il Garden Club Brescia e la Fondazione Ugo Da Como hanno selezionato i più importanti vivaisti italiani, appassionati coltivatori e ricercatori di essenze rare, tra cui i più noti produttori di erbacee perenni, rose, peonie, piante aromatiche, medicinali e orticole particolari, agrumi, ulivi e palmizi, pelargoni a foglia profumata, imperiali e miniatura, iris, lavande, clematis, piante acquatiche, piante grasse, tillandsie, frutti antichi e piante forestali. Accanto a fiori e piante, i visitatori troveranno i gazebo di artigiani che realizzano oggetti e decorazioni per il giardino, un suggestivo angolo caffetteria e un ristorante a buffet per una pausa di gusto e relax. L’Hortus Conclusus è l’area riservata ai bambini con giochi, letture, laboratori e animazioni. Fra i molti eventi che animeranno la manifestazione, la mostra Il Paese dove fioriscono i limoni- Il Viaggio in Italia di Goethe e il lago di Garda, dedicata alla sua sosta sul Benaco, durante la quale ammirò e descrisse le coltivazioni dei limoni e degli agrumi. La mostra esibirà una suggestiva selezione di capi d’abbigliamento storici provenienti dalla collezione di Mara Bertoli, riferibili all’epoca nella quale Goethe compì il suo primo viaggio in Italia (1786-1788), oggetti da viaggio, mappe, libri, curiosità che ricreeranno l’atmosfera del Grand Tour. L’esposizione si propone di evocare, attraverso note di costume, abiti originali d’epoca, cimeli di viaggio settecenteschi, incisioni e opere a stampa, l’atmosfera del viaggio in Italia di Goethe. Con l’intervento artistico e poetico di Giusy Ferrari Cielo, notissima insegnante e Giudice internazionale dell’Istituto Italiano Floreale Amatori I.I.D.F.A. di Sanremo, si evocherà quella ‘meraviglia botanica’ che tanto incantò Goethe al suo arrivo sul Garda: composizioni di fiori e frutta, agrumi, limoni e bossi si sposeranno armonicamente alle rose e ai fiori scelti, secondo gamme dai colori pastello. Giusy Ferrari Cielo si dedicherà anche agli incontri Limoni e rose per la casa, lezioni gratuite che permetteranno ai partecipanti di creare un piccolo cesto di frutta e fiori per la loro abitazione e apprendere i segreti dell’arte della composizione floreale per ricreare da soli nuove soluzioni che coloreranno e profumeranno gli ambienti della casa. Giovanni Rigo, storico collaboratore di Vita in campagna, terrà Domenica alle ore 10 e alle ore 14, due lezioni dedicate alle tecniche di potatura degli alberi da frutta. INFO E PRENOTAZIONI http://www.fiorinellarocca.it tel. +39 0309130060 BIGLIETTO D’INGRESSO Euro 5,00 Bambini fino a 12 anni gratis La visita guidata alla Casa-museo di Ugo Da Como prevede un supplemento di Euro 3,00 orari di apertura Dalle 9.00 alle 18.00 servizi La Coffee-House della Rocca sarà aperta dalle ore 9 alle ore 18 per la colazione, il pranzo e servizio caffetteria. Servizio gratuito di cariolaggio per le piante acquistate fino al parcheggio di carico e scarico merce
19/04/14al21/04/14Florovivaismo Rifiorendo - Villa Bice – Pozza di Maranello (MO)
RIFIORENDO Atmosfere di primavera tra profumi e sapori 19, 20 e 21 aprile 2014 Villa Bice – Pozza di Maranello (MO) Organizzato da Tutt’Intorno Arte in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Maranello L’EVENTO: La manifestazione intende ospitare selezionati produttori del verde, antiquari e artigiani. Realtà e persone che con la loro passione, esperienza e qualità sapranno guidare i visitatori in un’ideale percorso emozionale ricercato e ricostruito all’interno di una cornice unica come Villa Bice di Pozza di Maranello. Contemporaneamente l’evento vuole anche essere strumento di promozione del territorio, dedicando ampi spazi ai prodotti della tradizione agroalimentare e biologica locale, all’offerta turistico-culturale ivi incluse le attrazioni paesaggistico-naturalistiche. Avremo infatti la gradita presenza di alcuni rinomati produttori aderenti al Consorzio Maranello Terra del Mito, per un dolce connubbio fra i motori che hanno reso celebre questo territorio e le eccellenze gastronomiche locali: aceto balsamico, parmigiano reggiano e lambrusco grasparossa. Nuovi colori, profumi e sapori. Nuove emozioni e suggestioni.  GLI ESPOSITORI: diversi sono gli i produttori, florovivaisti, che hanno deciso di aderire alla manifestazione. Fra i tanti ricordiamo le prestigiose rose di Monica Cavina, i pelargoni di Marzia Milano de Il Fiore all’Occhiello, le acquatiche di Arborea, i tuberi e rizomi di Raziel, le erbacee perenni di Un Quadrato di Giardino, le ortensie dei Vivai Pozzo o le forestali autoctone di Valerio Gallerati di VitaVerde. Oltre ai produttori del verde sarà inoltre presente una ricca presenza di artigiani legati al mondo della natura e al piacere di vivere en-plein air. LA VILLA. STORIA E FASCINO: Le notizie sulla storia della villa e del parco di Villa Bice sono scarse e frammentarie. Il primo indizio che si trova sulle carte topografiche è un torrione di probabile origine medioevale, le cui mura esterne vennero in parte utilizzate, nella seconda metà dell’Ottocento, per la prima realizzazione della villa, che nacque con il nome di Villa S. Antonio.Nel 1930 l’architetto veneziano Gatti Casazza portò avanti una completa ristrutturazione dell’edificio utilizzando elementi tipici dello stile veneziano, come battuto per pavimenti e stucchi ai soffitti. Da allora l’edificio e’ rimasto immutato nei successivi passaggi di proprietà. A mutare, invece, fu il nome della residenza: da Villa S. Antonio a Villa Bice, a Villa Rangoni Machiavelli. Durante la II Guerra Mondiale la villa e’ stata occupata da un presidio militare tedesco che ha contato fino a cento soldati. Negli anni 1943/44 e’ stato poi realizzato un tunnel sotterraneo – rifugio e via di fuga – che dal cuore dell’edificio portava all’esterno, nel bosco. Agli inizi degli anni ’70 la proprietà della Villa passò dalla famiglia Rangoni Machiavelli al Sig. Umberto Severi, grande amante dell’arte, che iniziò una collezione di opere di scultura contemporanea ancora oggi in parte visibile nel parco. Nel 2005 la villa e il parco sono stati acquistati dalla famiglia Degli Antoni Guido e Cristoforo. Nel 2006 grazie a un’accordo fra la famiglia Degli Antoni e l’amministrazione del Comune di Maranello il parco è stato aperto al pubblico,  negli anni seguenti è stato teatro di diversi eventi e manifestazioni tra cui il festival della poesia e parco in fiore. Dopo un’accurata attività di rivalorizzazione portata avanti dalla famiglia Degli Antoni, dal 2010 la Villa ed il parco vengono utilizzati per organizzare eventi, manifestazioni e cerimonie sia a carattere pubblico che privato. Nell’arco dell’anno 2013, nonostante la Villa fosse comunemente conosciuta come Villa Rangoni Machiavelli, la proprietà ha ripristinato l’originaria  denominazione, Villa Bice. EVENTI COLLATERALI:  Una serie di eventi collaterali faranno poi da sfondo alla variopinta esposizione. Corsi express di giardinaggio, presentazioni, laboratori e molto altro. Senza dimenticare poi i bambini, per i quali verranno organizzate attività "verdi" e con le quali scoprire giocando le meraviglie della natura e l'importanza della tutela dell'ambiente in cui viviamo.  UN’OCCASIONE DA VIVERE E “GUSTARE”: in occasione della manifestazione sarà possibile usufruire di un delizioso garden bar e ristorante gestito dal servizio catering Fratelli Sepe, per una Pasqua all’insegna della natura e del food. Ingresso ai visitatori: € 5,00 (ingresso ridotto per i cittadini di Maranello) Orari manifestazione: dalle 10.00 al tramonto  Info_Line: RIFIORENDO Segreteria Organizzativa Creare byTutt'Intorno Arte Studio di progettazione eventi Tel 059/235559 Comune di Maranello http://www.comune.maranello.mo.it/
25/04/14al27/04/14Florovivaismo Floricola - Borghetto S. Spirito (SV)
La Riviera Ligure in fiore con Floricola La Riviera Ligure si veste di fiori. A Borghetto Santo Spirito torna Floricola, evento che il Comune della cittadina sta organizzando dal 25 al 27 aprile ed alla sua seconda edizione. Floricola si terrà nel suggestivo centro storico della cittadina: tra piazza Libertà e piazza Madonna della Guardia, il cuore dell’antico borgo e sarà articolata in un percorso di profumi e colori che condurrà il pubblico a scoprire angoli e scorci inaspettati. Saranno coinvolte anche la sala convegni di Palazzo Pietracaprina, sala Marexiano e giardino Marexiano, dove sarà dedicata una sezione piante grasse a Cactus Magia® evento organizzato dal Comune stesso già negli anni scorsi. Floricola è una mostra-mercato dedicata a fiori, piante ed al mondo del giardinaggio. Il pubblico potrà trovare fiore e piante recisi ed in vaso, anche per collezionisti, come piante grasse, rose e bonsai, ma anche arredi da giardino e complementi di arredo, attrezzi e strumenti per il giardinaggio, arte floreale, arte della tavola. Sarà presente anche una piccola sezione dedicata ai prodotti agroalimentari realizzati con fiori e piante: marmellate, erbe aromatiche, spezie, sciroppi, ma anche cosmetici. Sarà dedicato anche uno spazio all’ambiente ed all’ecologia, strettamente collegati con la cura del verde. Oltre agli spazi dedicati alla vendita, saranno realizzate aiuole ed aree fiorite e numerosi eventi collaterali con corsi teorico-pratici per il pubblico. Il programma prevede una serie di corsi per adulti e bambini. Un aspetto molto importante di Floricola è il coinvolgimento delle attività commerciali cittadine, le vere e proprie co-protagoniste dell’evento. Per presentarsi al meglio al pubblico di Floricola, i commercianti allestiranno vetrine a tema con addobbi floreali, creando angoli suggestivi. Ai cittadini sarà chiesto di allestire il proprio balcone fiorito. I bar ed i ristoranti prepareranno anche menu ed aperitivi dedicati alla manifestazione. Per maggiori informazioni si prega di contattare la segreteria organizzativa dell’evento, OroArgento Group tel. 019 6898607 e-mail:oroargento@oroargento.net Sito ufficiale dell’evento: www.floricola.it
25/04/14al27/04/14Florovivaismo Nel segno del Giglio- Reggia di Colorno (PR)
Nel segno del Giglio 2014 invita a scoprire le meraviglie dell’Oasi di Torrile Ulteriori informazioni ed immagini: www.studioesseci.net Nel segno del Giglio (25,26 e 27 aprile, alla reggia di Colorno) offre ai suoi visitatori una “appendice” di straordinario interesse, l’Oasi di Torrile, una delle aree umide di maggior interesse naturalistico dell’intero asse padano. Grazie alla collaborazione dei giovani, entusiasti attivisti della Lipu di Parma, i visitatori del Nel segno del Giglio saranno accompagnati, gratuitamente, alla scoperta di questo parco che dista pochi chilometri dalla Reggia di Colorno, sede della 21^ mostra mercato del giardinaggio di qualità. Il trasbordo tra Reggia e Oasi si effettua agevolmente con il bus messo a disposizione dagli organizzatori. A Nel segno del Giglio la Riserva sarà presente con uno stand. I visitatori della Mostra interessati a visitare l’Oasi, rivolgendosi a questo stand, riceveranno un ingresso omaggio per poter visitare la riserva durante i tre giorni della fiera con visite guidate a loro dedicate (il costo ordinario altrimenti sarebbe 5 Euro a persona). Riceveranno in omaggio inoltre la cartina della Riserva Naturale Regionale di Torrile e Trecasali e materiale promozionale Lipu. Lo stand, oltre al materiale promozionale della Riserva e degli altri parchi della Provincia di Parma, offrirà le tipiche attrezzature del Bird Garden, mangiatoie e nidi per uccelli, cassette nido per pipistrelli e cassette nido per insetti impollinatori, tutte attrezzature indispensabili per avere un giardino in armonia con la Natura e ricco di biodiversità. Elisa Campari e Isabella Gemigniani, patronesse e anima del Nel Segno del Giglio hanno voluto connotare “nel segno dei giovani” questa 21^ edizione della loro popolare manifestazione: quindi vivaisti giovani ed entusiasti, esattamente come giovani ed entusiasti sono gli operatori Lipu che salvaguardano flora e fauna dell’Oasi di Torrile, nata nel 1988 proprio grazie alla loro caparbietà e lavoro. Così una distesa di campi coltivati a mais e barbabietole è stata gradualmente trasformata in una zona umida naturale che si integrasse con le adiacenti vasche dello zuccherificio Eridania e che potesse attirare ed ospitare i numerosi uccelli di passo che, grazie alla vicinanza del Po, transitavano ancora numerosi in zona. Conosciuta dapprima come Oasi Lipu di Torrile, dal 2010 l'Oasi è diventata la "Riserva naturale di Torrile e Trecasali" con un'estensione totale di 110 ettari e l'inclusione dei fontanili di Viarolo. Dal 2011 la LIPU collabora con Provincia Parma ed Ente di gestione Parchi Emilia occidentale per le attività gestionali. Nell'ambiente dell'ecosistema palustre, in pochi anni sono state osservate più di 300 specie di Uccelli. Il periodo migliore per l'osservazione è la primavera, quando dai capanni di osservazione si possono avvistare le colorate Sgarze ciuffetto pescare sulle foglie della Ninfea gialla. E' comunque possibile osservare tutte le specie di ardeidi italiani che nidificano nella garzaia di importanza internazionale con circa 500 coppie. Poi le anatre: coloratissimi i maschi, mimetiche le femmine. Durante le migrazioni è possibile osservare stormi anche numerosi di Germano reale, Codone, Mestolone, Fischione, Alzavola, Marzaiola, Moriglione e Canapiglia Ma la specie che in primavera attira maggiormente l'attenzione dei visitatori è il Cavaliere d'Italia, inconfondibile per le lunghissime zampe rosse, il piumaggio bianco e nero e il becco sottile. Gli isolotti che costellano gli specchi d'acqua della Riserva sono i luoghi preferiti anche dalla Sterna comune, per costruire il nido. Tra i limicoli presenti anche la Pavoncella, la Pantana, il Totano moro, il Combattente, il Beccaccino ed il Chiurlo maggiore. Il fiume Po che scorre vicino è come una grande "autostrada" percorsa dai migratori. Così in primavera e in autunno arrivano alla Riserva specie rare come la Cicogna nera, il Falco pescatore, l'Aquila anatraia maggiore, il Mignattaio, la Spatola (quest'ultima negli ultimi anni nidifica nella garzaia). Qualche segnalazione eccezionale avviene anche nel periodo invernale, come quelle della stupenda Aquila di mare e del velocissimo Falco pellegrino. Gli itinerari dell'area attrezzata della Riserva Naturale di Torrile e Trecasali si sviluppano lungo percorsi su terra battuta e polvere di frantoio, accessibili ai disabili, che portano ai 6 capanni di osservazione. Inoltre è presente un Centro visite con sala conferenze, aule didattiche, gazebo in legno e pannelli didattici, che fanno parte del nuovo Centro per il turismo naturalistico e l'educazione ambientale. Numerose le attività e gli Eventi natura organizzati. La Riserva è dotata di un ampio e tranquillo parcheggio, dove è possibile prenotarsi per pernottare con il camper. La Riserva è accessibile ai disabili e dalla primavera 2007 la Provincia di Parma ha dotato l'area protetta di uno scooter apposito per turisti con disabilità motorie e sensoriali. Occasione da non perdere quindi, quella proposta da Nel segno del Giglio 2014 all’Oasi di Torrile. Per scoprire come la natura violata, se le si da il tempo e si creano le occasioni per riprendersi la dignità di cui è stata sfregiata dall’uomo, riesca a tornare quel luogo meraviglioso ed accogliente che è stata. “Nel segno del Giglio” è organizzata e curata da ARTOUR s.c., in collaborazione con il Comune di Colorno. Info: www.nelsegnodelgiglio.it ORARI E BIGLIETTO D’INGRESSO Venerdi 25 Aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.00, costo del biglietto € 7,50 Sabato 26 e Domenica 26 Aprile dalle 10.00 alle 19.00, costo del biglietto € 7,50 GRATIS fino a 14 anni COME ARRIVARE In auto Autostrada A1, uscita Parma. Strada provinciale Asolana (SP343) per Colorno direzione Mantova 11 km. In bus Linea extraurbana. Per maggiori informazioni www.tep.pr.it
26/04/14
10:00
al27/04/14
20:00
Florovivaismo Arte in fiore - Levanto (Spezia)
LEVANTO - PIAZZA STAGLIENO SABATO 26 - DOMENICA 27 APRILE 2014 Manifestazione Floreale: Verde, Floricoltura, artigianato artistico a tema floreale Dopo il grande successo della prima edizione torna ARTE IN FIORE, un importanteappuntamento dedicato al verde nel centro della cittadina di Levanto. E’ una manifestazione primaverile che vuole richiamare proprio tutti: grandi, piccoli, appassionati di giardino, orto e coltivazioni in genere o semplicemente coloro che hanno voglia di stare all’aria aperta, fare shopping e godersi “la piazza” e il centro cittadino nel week end del 25 Aprile. Sono attesi numerosi espositori provenienti da diverse regioni che trasformeranno PiazzaStaglieno in un centro cittadino fiorito, colorato e profumato. Fiori, orchidee, decorazioni floreali, erboristeria, piante grasse, tillandsie, aceri, piante arbustive e composizioni, ecco i veri protagonisti. La manifestazione è ideata e organizzata da ARTE GROUP, in collaborazione con il Comune di Levanto. ARTE IN FIORE - Rassegna Florovivaistica LEVANTO, Piazza Staglieno Sabato 26 e Domenica 27 aprile 2014 dalle ore 10 alle ore 20 Ingresso gratuito
01/05/14al11/05/14Florovivaismo Pienza e i fiori, 29a ed.- Pienza (Siena)
Un capolavoro caravaggesco mai prima esposto, uno spettacolare giardino effimero e un emozionante tour in parchi storici tra i più belli (e privati) della Toscana. Il tutto a Pienza, “Città Ideale”per definizione, a dominare quel paesaggio, anzi quell’immenso giardino, unico al mondo che è la Val d’Orcia. Dal primo all’11 maggio, per la ventinovesima edizione de “Pienza e i fiori” promossa da Comune, Associazione Pro Loco e Centro Commerciale Naturale “Città di Pienza”, con il sostegno di Bottega Verde. Cominciamo dal dipinto. Si tratta di stupenda ed inedita Natura Morta di ambito caravaggesco, capolavoro di uno dei maggiori pittori naturalisti toscani del XVII secolo: Simone del Tintore (Lucca, 1630-1708). Il dipinto proviene da una prestigiosa collezione privata e rappresenta un raro esempio della qualità e dello stile pittorico di questo artista. All’esposizione sarà collegata l’edizione di un catalogo scientifico a cura di Francesca Baldassari famosa specialista del ‘600 fiorentino, autrice di moltissime pubblicazioni e monografie sulla pittura toscana. Ad ospitare il prezioso dipinto è il Museo del rinascimentale Palazzo Borgia, in una Sala riservata alla sola opera ospite. Qui la Natura Morta di Simone del Tintore resterà offerta all’ammirazione del pubblico sino al 2 giugno. Ai piedi del Palazzo, nella perfetta geometria di piazza Pio II, gioiello architettonico della cittadina senese Patrimonio Mondiale dell’Umanità, nello spazio di una sola notte crescerà, come per magia, un meraviglioso giardino. Giardino perfetto, vivo eppure effimero. Destinato a durare il tempo della Festa dei Fiori, cioè i dieci giorni che intercorrono tra il primo e l’11 maggio, appunto. Un nuovo giardino ad ogni nuova edizione. Per quei giorni, terra, siepi, alberi, fiori trasformano lo storico selciato in un paradiso in terra, offrendo un volto verde alle pietre collocate Bernardo Gambarelli detto il Rossellino e cesellate dai secoli. Il tema di quest’anno, in linea con quello dell’opera d’arte che al giardino funge da ideale “testimonial”, sarà il Giardino Rococò, a raccontare un’altra pagina della grande storia del giardino che, anno dopo anno, qui si rievoca. Da un giardino effimero a giardini veri, lungo un itinerario verde che si interpica e inoltra in città e in Val d’Orcia. Sarà possibile visitare, per l’occasione, i magnifici giardini storici del territorio di Pienza: il giardino di Palazzo Piccolomini e quello di Palazzo Massaini, ma anche lo straordinario giardino di villa la Foce e gli Horti Leonini di S. Quirico d’Orcia, in una emozionante carrellata che passa in rassegna l’architettura verde dal Rinascimento al Novecento. Il tutto in un contesto che non ha eguali nel pianeta, perché la valle è solo in parte opera della natura. Per il resto a cesellarle così come oggi appaiono è stato l’uomo, inseguendo un ideale rinascimentale di pura bellezza. “Pienza e i fiori” ospiterà quest’anno l’esposizione di un Pugnalone di Acquapendente (VT), un grande mosaico di fiori e foglie (2.60 mt di larghezza per 3.60 mt di altezza). Grazie, infatti, alla collaborazione con il Comune di Acquapendente e la Pro Loco di Acquapendente sarà possibile avere un assaggio dei Pugnaloni, la principale festa della cittadina dell’Alto Lazio che si celebra ogni anno la terza domenica di maggio (quest’anno il 18 maggio 2014). Le origini della festa dei Pugnaloni risalgono al lontano 1166, quando Acquapendente si ribellò alla tirannia di Federico I Barbarossa, distruggendo il castello simbolo del potere imperiale, trovando la forza nell’evento straordinario della fioritura di un ciliegio secco, preso a simbolo dell’oppressione degli aquesiani. Da qui la comunità decise di ricordare ogni anno la riconquista della libertà, e nel corso dei secoli la rievocazione ha subito le normali trasformazioni del tempo arrivando alla meravigliosa festa che è oggi. Il nome Pugnalone deriva da “pungolo”, e cioè l’attrezzo di ferro simile ad una spatola infilato su un lungo bastone che gli fa da manico, utilizzato per pulire l’aratro e per punzecchiare i buoi. Anticamente era proprio il pungolo ad essere portato in processione ornato con i rami di ginestra. Poi, con il passare dei secoli, sono nati i moderni Pugnaloni realizzati da gruppi di giovani aquesiani che nei giorni precedenti, fino a notte tarda, lavorano alla creazione dei maestosi quadri.
01/05/14
10:00
al04/05/14
18:00
Florovivaismo Tre giorni per il giardino - Castello di Masino – Caravino (TO)
Il FAI – Fondo Ambiente Italiano e l’Accademia Piemontese del Giardino sono lieti di presentare la 23ª edizione della TRE GIORNI PER IL GIARDINO I migliori espositori per la prima e più completa mostra-mercato italiana di florovivaismo di qualità che nel 2014 durerà eccezionalmente quattro giorni invece che tre Castello di Masino – Caravino (Torino) da giovedì 1 a domenica 4 maggio 2014 Appuntamento da non perdere al Castello di Masino a Caravino (TO), nel cui parco secolare si svolgerà da giovedì 1 a domenica 4 maggio 2014, dalle ore 10 alle 18, la ventitreesima edizione della “Tre giorni per il giardino”, mostra-mercato di florovivaismo da anni sinonimo di qualità ed eccellenza, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’attenta regia dell’Architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino. In occasione della festività del Primo Maggio e in via del tutto eccezionale, quindi, per questa edizione le migliaia di esperti, appassionati di fiori e amanti della natura e di un giardinaggio rispettoso delle esigenze ambientali che ogni anno visitano la manifestazione avranno a disposizione un giorno in più per scoprire le collezioni e le novità di oltre 160 vivaisti italiani e stranieri accuratamente selezionati, presenti a Masino con il meglio delle loro produzioni. La “Tre giorni”, ideata da Marella Agnelli e Paolo Pejrone nel 1992 sulla base di ambiziosi obiettivi che tuttora caratterizzano l’iniziativa – quali educare il pubblico alla qualità, alla bellezza e alla diversificazione; far incontrare produttori specializzati con giardinieri “dilettanti”; diffondere la cultura del verde; stimolare i vivaisti a migliorarsi e rinnovarsi - è oggi famosa per l’eccezionalità della sua proposta, tanto da essere considerata una delle più importanti e complete esposizioni “verdi” internazionali. Anche quest’anno il pubblico potrà scoprire nuove e rare meraviglie per il giardino e l’orto e, passeggiando tra gli stand, potrà conoscere le moltissime specie floreali e arboree esposte nel monumentale parco del Castello, in un trionfo di colori e profumi primaverili: alberi e arbusti per il giardino e il terrazzo; piante da frutto e da orto; piante da bacca; piante aromatiche ed erbe medicinali; piante annuali, biennali e perenni da fiore; piante decorative per la foglia; piante acquatiche; piante cactacee e succulente; piante alpine e da roccia; frutti antichi e sementi rare. Tra le novità di quest’anno: Euconis e piante del Sudafrica; nuove collezioni di Campanule, Ninfee tropicali, Erbacee tappezzanti e coprisuolo, violette; Camelia fraterna; Geranio Sabani Blue; Buddleia nana; collezioni di frutti antichi quali ciliegie a frutto giallo, albicocche a frutto scuro, peschi, meli e peri a polpa rossa; nuove varietà di Orchidee botaniche a fioritura primaverile, Magnolie, Hosta, Lavandula angustifolia, Graminacee ed Erbacee ornamentali, Petunie, Stirax officinalis; Piante tintorie; angiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili; terra di rizosfera da ceppi e ceppaie di latifoglie. Oltre a piante e fiori, in vendita anche cesteria, vasi decorati e sculture; abbigliamento e attrezzi per la cura del verde, piscine naturali, prodotti ornitologici, serre, tessuti, lampade e arredi per esterno, pitture botaniche, voliere per farfalle, mangiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili, complementi per il giardino acquatico, editoria specializzata. In più sarà possibile acquistare frutta, verdura e profumi dell’orto di primavera e altri prodotti biologici. La visita alla manifestazione sarà resa ancora più piacevole dalla fioritura del cosiddetto “Giardino delle Nuvole” - composto da circa 7.000 piante di candide Spireae Van Houttey donate al FAI da Fondazione Zegna e messe a dimora otto anni fa su progetto di Paolo Pejrone - e dalla visita al settecentesco labirinto di carpini, situato alla fine dell'antico viale di accesso. Inoltre si rinnova anche nel 2014 il gemellaggio tra la “Tre giorni per il giardino” e un grande giardino italiano, aperto per l’occasione con prezzo agevolato per i visitatori di Masino. Per l’edizione 2014 è stato scelto l’importante giardino monumentale barocco di Villa Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Valsanzibio di Galzignano Terme (PD), disegnato da Luigi Bernini e fatto costruire nel XVII secolo da una delle più importanti e ricche famiglie veneziane, i Barbarigo, per simboleggiare il cammino dell'uomo verso la propria “perfettibilità e salvazione”. Settanta statue, in buona parte opera dello scultore Enrico Merengo, e altrettante sculture minori si integrano ad architetture, ruscelli, cascate, fontane, laghetti, scherzi d'acqua e peschiere, fra innumerevoli alberi e arbusti, su quindici ettari di superficie. Dall’1 al 4 maggio questo splendido giardino sarà infatti aperto con ingresso scontato del 50% rispetto al normale ingresso per tutti i visitatori della “Tre giorni” che presenteranno in biglietteria il tagliando di ingresso alla manifestazione (apertura del Giardino: 1 e 4 maggio dalle ore 10 al tramonto; 2 e 3 maggio dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 al tramonto). Nei giorni di manifestazione verranno inoltre organizzati a Masino interessanti incontri e presentazioni di libri sul tema dei giardini e della cura del verde, e per i bambini divertenti laboratori ludico-didattici. Durante la “Tre giorni” sarà anche possibile effettuare visite guidate agli splendidi interni del Castello a cura degli studenti e dei docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Piero Martinetti” di Caluso. Con il Patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Torino e Comune di Caravino. La manifestazione è inserita nel calendario degli “Eventi nei Beni del FAI 2014” e sarà resa possibile grazie a Barclays, che per la prima volta è a fianco del FAI in questo importante progetto, PIRELLI, che rinnova la consolidata amicizia con la Fondazione, e Cedral Tassoni, marchio storico italiano che per il terzo anno consecutivo ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI. Grazie anche a Andreas STIHL, sponsor delle manifestazioni “verdi” organizzate nei Beni del FAI. Orari e biglietti: Orario: da giovedì 1 a domenica 4 maggio: dalle ore 10 alle 18. Ingresso: Biglietto per la sola manifestazione: Adulti € 8,00; Ragazzi (4-14 anni) € 5,00; Iscritti FAI, Soci dell’Accademia Piemontese dei Giardino e visitatori del Giardino Monumentale di Villa Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Galzignano Terme (PD) che presenteranno il biglietto di ingresso datato 1, 2, 3 o 4 maggio € 4,00; Residenti gratuito. Biglietto cumulativo manifestazione + visita al Castello: Adulti € 13,00; Ragazzi (4-14 anni) € 7,00; Iscritti FAI € 4,00; Residenti gratuito. Aree di ristoro: - Area attrezzata per ristorazione, adiacente alla mostra, con piatti caldi, menu tipici della tradizione canavesana. -“Ristorante del Castello” presso il Salone Marchesa Vittoria, con menu stagionale (prenotazioni 335.5204114). Per informazioni: FAI – Castello di Masino, tel. 0125-778100; faimasino@fondoambiente.it
04/05/14al04/05/14Florovivaismo Brixia Florum - Brescia
Domenica 4 Maggio a Brescia torna lo spettacolo dei fiori Dopo il successo di Aprile Domenica 4 Maggio tornano i fiori in città con Brixia Florum, la mostra mercato della città. Domenica 4 Maggio a Brescia torneranno i colori e i profumi della Primavera con il secondo appuntamento di Brixia Florum, mostra mercato organizzata da Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con il Comune di Brescia. Una quindicina di espositori, coloreranno la via più famosa della città: Corso Zanardelli. Tra le varietà fiorite in mostra non mancheranno piante grasse e cactacee, varietà di lavanda, gerani e piantine da orto, bulbi e piante stagionali, orchidee e molte altre varietà che trasformeranno il centro storico in una colorata serra a cielo aperto. La mostra mercato vedrà la partecipazione di circa quindici espositori selezionati tra produttori e garden della nostra provincia, esperti del verde in grado aiutare a scegliere e far conoscere le migliori piante per ogni contesto. Obiettivo dell’Associazione Florovivaisti Bresciani è infatti consigliare la buona cura delle piante ma soprattutto trasmettere al pubblico ciò che l’associazione rappresenta, ovvero un nutrito gruppo di professionisti dei diversi settori del verde in grado di offrire garanzie di lavori ben eseguiti oltre alle corrette indicazioni riguardo cura e manutenzione del proprio giardino o balcone. Nel corso della giornata non mancheranno incontri sul verde con argomenti relativi alla manutenzione del giardino e alla cultura del verde come l’incontro con Mario Chesini sulle piante che fanno bene alla salute, in grado di migliorare gli ambienti che ci circondano. A seguire Andrea Piva che illustrerà la vita dei tappeti erbosi: soluzioni e consigli utili per la cura e la manutenzione del prato. “Con oltre 160 aziende associate - afferma Nada Forbici, presidente dell’Associazione Florovivaisti di Brescia e della Regione Lombardia - siamo una delle realtà florovivaistiche più importanti del panorama nazionale. Tra le nostre iniziative di maggiore successo ci sono senz’altro gli eventi, che come nel caso di Brixia Florum e di Fiorinsieme, dopo tante edizioni, sentiamo essere appuntamenti fissi per la città, riuscendo nel duplice intento di valorizzare le piazze cittadine e trasmettere una cultura del verde e del giardino.” Appuntamento quindi per Domenica 4 Maggio in Corso Zanardelli, orario dalle 10,00 alle 19,00. Per informazioni potete contattare l’Associazione Florovivaisti Bresciani al numero +39 030 3534008 o via mail scrivendo a info@florovivaistibs.it, oppure consultando il sito web www.florovivaistibs.it Su Facebook esiste la pagina www.facebook.com/eventiverdibresciani per tutti coloro che vogliono tenersi in contatti con gli appuntamenti green. Programma incontri Ore 15.30 "Le piante che migliorano la vita" (Relatore: Mario Chesini) Approfondimento sulle proprietà e capacità delle piante a migliorare gli ambienti in cui viviamo. Le varietà chiamate Sansevieria, Areca, Chlorophytum, Spathiphyllum, Chamaedorea seifrizii, sono famose per le loro proprietà purificanti dell’aria. Alla fine degli anni ’80 la NASA ha effettuato una serie di ricerche molto approfondite riguardo le capacità e le proprietà delle piante e venne scoperto che oltre a assorbire anidride carbonica e rilasciare ossigeno, alcune piante hanno la capacità di neutralizzare sostanze chimiche volatili (VOC) spesso presenti nelle nostre abitazioni grazie a degli enzimi detti metilotrofi. Ore 16.30 "La vita dei tappeti erbosi" (Relatore: Andrea Piva) Soluzioni e consigli utili per la cura e la manutenzione del prato. Verranno forniti elementi tecnici necessari per un corretto impianto, la manutenzione ordinaria e straordinaria, la cura delle principali avversità con attenzione agli aspetti innovativi nella gestione dei tappeti erbosi.
16/05/14al18/05/14Florovivaismo Franciacorta in fiore - Bornato (Bs)
Franciacorta in Fiore 2014: la nuova sede di un futuro di ricerca La rassegna botanica della Franciacorta pensa a un futuro di ricerca e valorizza un nuovo angolo di territorio, ricco di fascino e storia: Il Borgo antico medievale di Bornato (Bs) La sedicesima edizione di Franciacorta in Fiore – Rassegna botanica organizzata dal Comune di Cazzago San Martino in collaborazione con la Pro Loco comunale, weekend dal 16 al 18 maggio 2014 - conferma la volontà di guardare al futuro attraverso qualità e innovazione. Un concorso di garden design per soluzioni avanguardistiche raccoglierà il nuovo spirito della rassegna che si pone come traguardo il passaporto per i grandi festival europei di paesaggio e architettura del verde. Una commissione artistica di tecnici del verde sta lavorando da mesi a quella che sarà la nuova sede della manifestazione, itinerante per statuto: cinque dimore storiche di Bornato, frazione del comune di Cazzago San Martino della provincia di Brescia, accendono di storia un ricco paesaggio di bellezza antica, un angolo sconosciuto del territorio franciacortino. Il riconosciuto valore qualitativo della manifestazione di fiori e piante, rare e classiche viene confermato e accresciuto dall’attribuzione di manifestazione fieristica di livello nazionale e dalla quarta Medaglia del Quirinale (anno 2010, 2011, 2012 e 2013); la Rassegna gode inoltre del Patrocino di alcuni Ministeri, della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia, della CCIAA di Brescia, dell’ERSAF regionale, dal FAI e dell’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia). Da quest’anno la direzione artistica della rassegna si arricchisce: un giovane pool di architetti, agronomi e paesaggisti esperti nella progettazione del verde collabora con la Pro Loco Comunale, da sempre vera segreteria organizzativa della rassegna. Il direttivo si prefigge di consolidare e accrescere quanto raggiunto in tanti anni di esperienza attraverso un nuovo e ambizioso traguardo: evolvere il livello qualitativo e artistico di Franciacorta in Fiore affinché diventi rassegna di riferimento professionale e culturale del settore. Primo strumento della nuova filosofia della manifestazione sarà la riproposizione accresciuta nella qualità del concorso dei Paesaggisti del verde: la ricerca di soluzioni nuove e competitive a livello di pensiero, stile e soprattutto ambiente costituirà il futuro della rassegna, il vero passaporto verso i grandi festival europei di garden design. A tale scopo, i partecipanti al concorso saranno selezionati esclusivamente tra le figure professionali più competenti e abilitate. Un attento lavoro logistico ha permesso la localizzazione della nuova sede a Bornato, frazione di Cazzago San Martino di Brescia. Cinque dimore fra le più preziose del patrimonio di ville, castelli, palazzi, pievi, vigneti e giardini che impreziosiscono la nobile Terra di Franciacorta saranno cornice del quarto ciclo espositivo di “Franciacorta in fiore” nel quinquennio 2014/2018: Cascina Orlando, Castello Orlando, La Rocca, Palazzo Secco d’Aragona e Villa Fanti. Tema dominante di Franciacorta in Fiore 2014 sarà la promozione della cultura del verde, intesa come fattore di benessere domestico e come elemento di qualità del paesaggio, attraverso un’attenta selezione degli espositori presenti in fiera e la valutazione della qualità degli allestimenti. L’evento sarà arricchito da convegni, seminari e workshop tecnico-creativi. INFO: Pro Loco Comune di Cazzago San Martino Via Carebbio 32 - 25046 - Cazzago San Martino (Bs) Responsabile segreteria organizzativa: Varinia Andreoli Tel. 030 77 50 750 (Interno 8) – cell. 339 35 98 519 E-mail: segreteria@franciacortainfiore.it Web: www.franciacortainfiore.it Facebook www.facebook.com/franciacortainfiore
17/05/14
09:00
al18/05/14
20:00
Florovivaismo Coniolo fiori - Coniolo (AL)
A CONIOLO LE PIU’ BELLE ROSE DEL MONDO "Coniolo fiori" torna, con la quattordicesima edizione della manifestazione il 17 – 18 maggio 2014 a Coniolo (AL), nelle splendide colline del Monferrato. A decorare tutto il paese sarà la MOSTRA MERCATO FLOROVIVAISTICA con tantissimi esemplari di rose, fiori, piante e arbusti sempreverdi e caducifoglie che verranno esibiti in tutta la loro bellezza. Alcuni rivenditori esporranno tutto ciò che è utile per curare ed abbellire “il nostro verde” con attrezzature ed arredi giardino. La rosa sarà la protagonista. Novità dell’anno sarà l’oggetto d’epoca che farà bella mostra di sé in ogni aiuola. I nostri Florovivaisti creeranno una dimensione fiorita che metterà in risalto la rosa in tutte le sue varietà e categorie. Questi colorati e profumati arbusti, parteciperanno ai concorsi: “La rosa più bella” . II nostro pubblico votando l’aiuola preferita, parteciperà al concorso VOTA & VINCI UNA ROSA. Tutti gli esemplari di piante ornamentali in genere parteciperanno inoltre al CONCORSO come migliore piante sempreverdi, caducifoglie, conifere, da appartamento e di tipo mediterraneo. Il Circolo Ravasenga, noto per i suoi artisti, presenterà “I Colori di Maggio” con una esposizione –creazione pittorica che verrà allestita in piazza Carlo Alberto, cuore del Paese. Per i bambini curiosi la domenica mattina sarà creata una piccola caccia al tesoro. Dovranno trovare piante e fiori che sono indicate sul bigliettino, i più veloci vinceranno un originale premio. Domenica pomeriggio alle ore sedici si terranno tutte le premiazioni dei concorsi di Coniolo fiori 2014. Evento nell’evento la gastronomia, alla quale sarà riservata un’area esclusiva dove verranno ospitati stand di prodotti monferrini e pistoiesi, e dove ci sarà la possibilità di gustare prelibatezze locali in abbinamento ai prodotti degli amici pistoiesi, che grazie al gemellaggio tra i nostri comuni, collaborano attivamente alla nostra Manifestazione. La Manifestazione si colloca all’interno dell’evento denominato “RISO & ROSE IN MONFERRATO”, che durante il mese di maggio vedrà celebrare la coltura del riso e dei fiori, coinvolgendo più comuni che accoglieranno appuntamenti ed intrattenimenti di vario tipo. Domenica 18 per tutta la giornata, Coniolo sarà collegata con bus-navetta a Pontestura per alcuni intrattenimenti sul “verde” e al Castello medievale di Camino, tra i più belli e antichi del Monferrato. Gli orari di apertura della manifestazione sono a orario continuato dalle ore 9 alle 20. Sabato mattina l’inaugurazione sarà alle ore 11 alla presenza di autorità e giornalisti. L’ingresso è gratuito e sono garantite ampie zone di parcheggi gratuiti all’ingresso del paese. Per saperne di più consultate il sempre aggiornato sito www.coniolofiori.com Da quest’anno è nata anche una pagina facebook di Coniolofiori! oppure COMUNE DI CONIOLO (AL) tel. 0142/408423 fax 0142/408383 Per raggiungere Coniolo (AL): A26 uscite Casale Nord o Sud – S.S. 6 a circa 6 Km da Casale Monferrato tenendo il Po alla destra.
23/05/14al25/05/14Florovivaismo PERUGIA FLOWER SHOW - Giardini del Frontone (PG)
PERUGIA FLOWER SHOW 23-25 MAGGIO 2014 GIARDINI DEL FRONTONE – PERUGIA Perugia Flower Show, mostra mercato di piante rare e inconsuete, giunge alla sua VII edizione e torna a colorare i Giardini del Frontone di Perugia dal 23 al 25 Maggio 2014. Tre giorni firmati dai più grandi nomi del florovivaismo nazionale e internazionale, che tornano in Umbria per presentare le loro nuove introvabili collezioni, nel pieno dello splendore grazie alla fioritura primaverile che le contraddistingue. La rosa in tutte le sue varietà, orchidee da collezione, piante grasse e succulente, agrumi e frutti antichi, e ancora lavande, piante officinali, peonie, carnivore, piante palustri, acquatiche e graminacee ornamentali. Il numeroso pubblico, che con il susseguirsi delle edizioni ha ormai un occhio attento e specializzato, potrà immergersi nell'atmosfera travolgente del mondo del verde nei tre giorni che renderanno Perugia “la capitale dei fiori per un week-end”. Non mancheranno gli eventi collaterali destinati ai tanti appassionati o semplici curiosi. Corsi di giardinaggio base e specialistico, con approfondimenti sul mondo delle orchidee o sulla coltivazione di rose e piante ornamentali da giardino, insieme a corsi di cucina e arte floreale. Tutto ciò che c'è da sapere per raffinare il proprio pollice verde in vista della stagione calda, con libertà e fantasia. Per partecipare agli eventi collaterali basta un click su www.perugiaflowershow.com e confermare la propria presenza, così da essere sicuri di avere un posto in prima fila! Riaprono le porte di Perugia Flower Show, dal 23 al 25 Maggio 2014 vi aspettiamo ai Giardini del Frontone di Perugia. www.perugiaflowershow.com
23/05/14
10:00
al25/05/14
20:00
Florovivaismo Giardinaria - Castello Quistini, Rovato (BS)
A Maggio torna Giardinaria con le meraviglie del verde Castello Quistini Via Sopramura 3A Rovato (BS). E’ in programma Sabato 24 e Domenica 25 Maggio la nuova edizione della mostra mercato organizzata dall’Associazione Florovivaisti Bresciani tra gli splendidi giardini di Castello Quistini in Franciacorta. Dopo il successo dell’edizione passata che ha registrato 2500 presenze, l’Associazione Florovivaisti Bresciani, organizzatrice dell’evento mostra mercato, ha fissato le date della nuova edizione. Nel mese delle rose che dominano i giardini del famoso castello franciacortino, il 24 e 25 Maggio, lo spettacolo si arricchirà di produttori, garden, artigianato e arredo da esterni,per un’immersione totale nel mondo del verde. L’evento, che ha ricevuto molti complimenti alla sua prima edizione, arricchirà il programma di questa nuova edizione con importanti incontri e appuntamenti, affermandosi come una delle più importanti novità del panorama delle manifestazioni green. “Giardinaria” mette in mostra il meglio del florovivaismo, dell’arredo da giardino, di prodotti e attrezzature per il proprio angolo verde, per un’apoteosi di colori e profumi. Non mancheranno esemplari e rarità di succulente e cactacee, rose in vaso antiche, moderne, inglesi e ad alberello, peonie e ortensie di diverse varietà, orchidee da interni e da giardino, stagionali e vivaci perenni, piante rare e officinali. Ormai conosciuti da tutti gli appassionati del verde e delle gite all’aria aperta, i giardini di Castello Quistini, da metà Maggio metteranno in mostra quello che è sicuramente uno degli spettacoli più affascinanti della Primavera: la fioritura di oltre 1500 varietà di rose da collezione tra antiche, moderne e inglesi immerse tra ampi spazi verdi e angoli nascosti di giardino, accompagnando il visitatore nel bellissimo labirinto di rose, un labirinto all’italiana suddiviso per aree che identifica la storia della rosa fino ai giorni nostri. Giardinaria è una mostra mercato organizzata da Associazione Florovivaisti Bresciani, che conta imprese florovivaistiche e di costruzione e manutenzione del verde, e Castello Quistini, azienda agricola specializzata in rose antiche, moderne e inglesi che ne ospita una ricca collezione, sarà in programma Sabato 24 e Domenica 25 Maggio dalle 10,00 alle 20,00 in Via Sopramura 3A a Rovato, in provincia di Brescia. Visita il sito web della manifestazione www.giardinaria.it e la pagina Facebook a questo link: www.facebook.com/giardinaria.
24/05/14al25/05/14Florovivaismo Florea, mostra mercato di piante ed essenze rare - San Marino
Florea 2014: tra fiori e natura, storia e letteratura Torna sulle pendici del Titano (24/25 maggio) la kermesse sammarinese dedicata a piante, fiori e cultura del verde, quest'anno con la partecipazione di Elena Accati e il gemellaggio con “ FlorArte” di Arenzano (Ge) Florea conferma anche per la sua nona edizione, la location all’interno di uno dei luoghi più belli di San Marino: il parco del Santuario del Cuore Immacolato di Maria a Valdragone. Stand degli espositori, spazio incontri e dibattiti, zone dedicate a cibi e alimenti naturali saranno immerse tra i prati e gli alberi di uno dei paesaggi più belli della Repubblica della Libertà. Al centro dell’esposizione l’ulivo gemello plurimillenario, secondo gli studiosi dell’americana International Orticultural Society, responsabili della sua datazione, fu importato in Puglia dagli antichi greci 2400 anni fa e dal 2011 è a dimora nel parco del Santuario di Valdragone. Ricco il programma destinato ad accompagnare nelle sue due giornate di svolgimento della mostra marcato di piante ed essenze rare, da sempre cuore della manifestazione curata da Mara Verbena di “Fior di Verbena” e Camilla Barducci, “gemellata” questa’anno con la rassegna “FlorArte” di Arenzano (Ge) che da molte edizioni abbina arte a piante e fiori. Grazie alla collaborazione con l’evento ligure Florea presenterà nella mattina di sabato 24 un’interessante degustazione/confronto tra l’olio del Consorzio Terre di San Marino e quello della “Riviera dei fiori”. A seguire, sempre a cura del Consorzio, alcuni apicoltori mostreranno il procedimento di smielatura, per osservare come i favi di un’arnia vengono svuotati e seguire la prima fase di lavorazione del miele. Spazio, quindi, per un incontro con uno dei più importanti florovivaisti italiani, Salvatore Colonna. Tema, i segreti delle regine dei fiori: le orchidee. “ Valdragone e il miracolo delle Rose”, è invece un racconto tra storia, leggenda e natura, di Angela Venturini sul roseto della Chiesa dei Padri Servi di Maria di Valdragone Chiusura di giornata con aperitivo nella nuova sede del Consorzio Vini Tipici di San Marino. Un’occasione per scoprire i grandi vini seguiti dall’enologo Federico Curtaz, accompagnati da prodotti tipici del territorio e ascoltare il jazz proposta dall’associazione “Allegro Vivo”. In tavola le ricette create con fiori eduli dallo chef “stellato Michelin” del Ristorante Righi, Luigi Sartini. Il programma di domenica si orienta, invece, sui temi della cultura del verde e della tutela e del recupero ambientale. Fabio Piccini, illustrerà al pubblico segreti e bellezza delle antiche tecniche di disegno e pittura botanica, nell’incontro, “Disegnare fiori, come recuperare un’arte in via d’estinzione”, Aida Morelli con “Il Tavolo olfattivo” guiderà, invece, il pubblico verso le esperienze tattili, gustative e olfattive offerte dalle erbe aromatiche. Spazio anche per il Fondo Ambiente di San Marino (FAS) che illustrerà i lavori di sistemazione e musealizzazione del sito archeologico della “Tanaccia” e gli interventi di conservazione dell’ecosistema naturale, curati dagli architetti Antonella Salvatori e Sandro Pittini. A chiudere gli spazi di dibattito e conversazione la guest stara dell’edizione 2014 di Florea: la scrittrice Elena Accati con il suo libro “Il giardino dei fiori perduti”. L’autrice, certamente tra le più seguite e apprezzate dagli appassionati di fiori e botanica, discuterà con il pubblico di questo volume dedicato all’ottocentesca raccolta di Pomologia dei fratelli Giuseppe e Marcellino Roda, maestri giardinieri e progettisti di parchi e residenze reali, della corte di Carlo Alberto di Savoia. Infine, durante i due giorni della manifestazione, gli altari del Santuario del Cuore di Maria Immacolata, saranno decorati da arredi floreali realizzati da Mara Verbena di “Fior di Verbena”, con le orchidee del floricoltore Salvatore Colonna. www.floreasanmarino.com


KalenderMx v1.4 © by shiba-design.de