Calendario Eventi


Successivo 20 Eventi, fino a 01/05/14.

ConcorsiCorsi e dimostrazioniFlorovivaismoParchi e giardiniVari eventi

01/05/14al11/05/14Florovivaismo Pienza e i fiori, 29a ed.- Pienza (Siena)
Un capolavoro caravaggesco mai prima esposto, uno spettacolare giardino effimero e un emozionante tour in parchi storici tra i più belli (e privati) della Toscana. Il tutto a Pienza, “Città Ideale”per definizione, a dominare quel paesaggio, anzi quell’immenso giardino, unico al mondo che è la Val d’Orcia. Dal primo all’11 maggio, per la ventinovesima edizione de “Pienza e i fiori” promossa da Comune, Associazione Pro Loco e Centro Commerciale Naturale “Città di Pienza”, con il sostegno di Bottega Verde. Cominciamo dal dipinto. Si tratta di stupenda ed inedita Natura Morta di ambito caravaggesco, capolavoro di uno dei maggiori pittori naturalisti toscani del XVII secolo: Simone del Tintore (Lucca, 1630-1708). Il dipinto proviene da una prestigiosa collezione privata e rappresenta un raro esempio della qualità e dello stile pittorico di questo artista. All’esposizione sarà collegata l’edizione di un catalogo scientifico a cura di Francesca Baldassari famosa specialista del ‘600 fiorentino, autrice di moltissime pubblicazioni e monografie sulla pittura toscana. Ad ospitare il prezioso dipinto è il Museo del rinascimentale Palazzo Borgia, in una Sala riservata alla sola opera ospite. Qui la Natura Morta di Simone del Tintore resterà offerta all’ammirazione del pubblico sino al 2 giugno. Ai piedi del Palazzo, nella perfetta geometria di piazza Pio II, gioiello architettonico della cittadina senese Patrimonio Mondiale dell’Umanità, nello spazio di una sola notte crescerà, come per magia, un meraviglioso giardino. Giardino perfetto, vivo eppure effimero. Destinato a durare il tempo della Festa dei Fiori, cioè i dieci giorni che intercorrono tra il primo e l’11 maggio, appunto. Un nuovo giardino ad ogni nuova edizione. Per quei giorni, terra, siepi, alberi, fiori trasformano lo storico selciato in un paradiso in terra, offrendo un volto verde alle pietre collocate Bernardo Gambarelli detto il Rossellino e cesellate dai secoli. Il tema di quest’anno, in linea con quello dell’opera d’arte che al giardino funge da ideale “testimonial”, sarà il Giardino Rococò, a raccontare un’altra pagina della grande storia del giardino che, anno dopo anno, qui si rievoca. Da un giardino effimero a giardini veri, lungo un itinerario verde che si interpica e inoltra in città e in Val d’Orcia. Sarà possibile visitare, per l’occasione, i magnifici giardini storici del territorio di Pienza: il giardino di Palazzo Piccolomini e quello di Palazzo Massaini, ma anche lo straordinario giardino di villa la Foce e gli Horti Leonini di S. Quirico d’Orcia, in una emozionante carrellata che passa in rassegna l’architettura verde dal Rinascimento al Novecento. Il tutto in un contesto che non ha eguali nel pianeta, perché la valle è solo in parte opera della natura. Per il resto a cesellarle così come oggi appaiono è stato l’uomo, inseguendo un ideale rinascimentale di pura bellezza. “Pienza e i fiori” ospiterà quest’anno l’esposizione di un Pugnalone di Acquapendente (VT), un grande mosaico di fiori e foglie (2.60 mt di larghezza per 3.60 mt di altezza). Grazie, infatti, alla collaborazione con il Comune di Acquapendente e la Pro Loco di Acquapendente sarà possibile avere un assaggio dei Pugnaloni, la principale festa della cittadina dell’Alto Lazio che si celebra ogni anno la terza domenica di maggio (quest’anno il 18 maggio 2014). Le origini della festa dei Pugnaloni risalgono al lontano 1166, quando Acquapendente si ribellò alla tirannia di Federico I Barbarossa, distruggendo il castello simbolo del potere imperiale, trovando la forza nell’evento straordinario della fioritura di un ciliegio secco, preso a simbolo dell’oppressione degli aquesiani. Da qui la comunità decise di ricordare ogni anno la riconquista della libertà, e nel corso dei secoli la rievocazione ha subito le normali trasformazioni del tempo arrivando alla meravigliosa festa che è oggi. Il nome Pugnalone deriva da “pungolo”, e cioè l’attrezzo di ferro simile ad una spatola infilato su un lungo bastone che gli fa da manico, utilizzato per pulire l’aratro e per punzecchiare i buoi. Anticamente era proprio il pungolo ad essere portato in processione ornato con i rami di ginestra. Poi, con il passare dei secoli, sono nati i moderni Pugnaloni realizzati da gruppi di giovani aquesiani che nei giorni precedenti, fino a notte tarda, lavorano alla creazione dei maestosi quadri.
01/05/14
10:00
al04/05/14
18:00
Florovivaismo Tre giorni per il giardino - Castello di Masino – Caravino (TO)
Il FAI – Fondo Ambiente Italiano e l’Accademia Piemontese del Giardino sono lieti di presentare la 23ª edizione della TRE GIORNI PER IL GIARDINO I migliori espositori per la prima e più completa mostra-mercato italiana di florovivaismo di qualità che nel 2014 durerà eccezionalmente quattro giorni invece che tre Castello di Masino – Caravino (Torino) da giovedì 1 a domenica 4 maggio 2014 Appuntamento da non perdere al Castello di Masino a Caravino (TO), nel cui parco secolare si svolgerà da giovedì 1 a domenica 4 maggio 2014, dalle ore 10 alle 18, la ventitreesima edizione della “Tre giorni per il giardino”, mostra-mercato di florovivaismo da anni sinonimo di qualità ed eccellenza, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’attenta regia dell’Architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino. In occasione della festività del Primo Maggio e in via del tutto eccezionale, quindi, per questa edizione le migliaia di esperti, appassionati di fiori e amanti della natura e di un giardinaggio rispettoso delle esigenze ambientali che ogni anno visitano la manifestazione avranno a disposizione un giorno in più per scoprire le collezioni e le novità di oltre 160 vivaisti italiani e stranieri accuratamente selezionati, presenti a Masino con il meglio delle loro produzioni. La “Tre giorni”, ideata da Marella Agnelli e Paolo Pejrone nel 1992 sulla base di ambiziosi obiettivi che tuttora caratterizzano l’iniziativa – quali educare il pubblico alla qualità, alla bellezza e alla diversificazione; far incontrare produttori specializzati con giardinieri “dilettanti”; diffondere la cultura del verde; stimolare i vivaisti a migliorarsi e rinnovarsi - è oggi famosa per l’eccezionalità della sua proposta, tanto da essere considerata una delle più importanti e complete esposizioni “verdi” internazionali. Anche quest’anno il pubblico potrà scoprire nuove e rare meraviglie per il giardino e l’orto e, passeggiando tra gli stand, potrà conoscere le moltissime specie floreali e arboree esposte nel monumentale parco del Castello, in un trionfo di colori e profumi primaverili: alberi e arbusti per il giardino e il terrazzo; piante da frutto e da orto; piante da bacca; piante aromatiche ed erbe medicinali; piante annuali, biennali e perenni da fiore; piante decorative per la foglia; piante acquatiche; piante cactacee e succulente; piante alpine e da roccia; frutti antichi e sementi rare. Tra le novità di quest’anno: Euconis e piante del Sudafrica; nuove collezioni di Campanule, Ninfee tropicali, Erbacee tappezzanti e coprisuolo, violette; Camelia fraterna; Geranio Sabani Blue; Buddleia nana; collezioni di frutti antichi quali ciliegie a frutto giallo, albicocche a frutto scuro, peschi, meli e peri a polpa rossa; nuove varietà di Orchidee botaniche a fioritura primaverile, Magnolie, Hosta, Lavandula angustifolia, Graminacee ed Erbacee ornamentali, Petunie, Stirax officinalis; Piante tintorie; angiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili; terra di rizosfera da ceppi e ceppaie di latifoglie. Oltre a piante e fiori, in vendita anche cesteria, vasi decorati e sculture; abbigliamento e attrezzi per la cura del verde, piscine naturali, prodotti ornitologici, serre, tessuti, lampade e arredi per esterno, pitture botaniche, voliere per farfalle, mangiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili, complementi per il giardino acquatico, editoria specializzata. In più sarà possibile acquistare frutta, verdura e profumi dell’orto di primavera e altri prodotti biologici. La visita alla manifestazione sarà resa ancora più piacevole dalla fioritura del cosiddetto “Giardino delle Nuvole” - composto da circa 7.000 piante di candide Spireae Van Houttey donate al FAI da Fondazione Zegna e messe a dimora otto anni fa su progetto di Paolo Pejrone - e dalla visita al settecentesco labirinto di carpini, situato alla fine dell'antico viale di accesso. Inoltre si rinnova anche nel 2014 il gemellaggio tra la “Tre giorni per il giardino” e un grande giardino italiano, aperto per l’occasione con prezzo agevolato per i visitatori di Masino. Per l’edizione 2014 è stato scelto l’importante giardino monumentale barocco di Villa Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Valsanzibio di Galzignano Terme (PD), disegnato da Luigi Bernini e fatto costruire nel XVII secolo da una delle più importanti e ricche famiglie veneziane, i Barbarigo, per simboleggiare il cammino dell'uomo verso la propria “perfettibilità e salvazione”. Settanta statue, in buona parte opera dello scultore Enrico Merengo, e altrettante sculture minori si integrano ad architetture, ruscelli, cascate, fontane, laghetti, scherzi d'acqua e peschiere, fra innumerevoli alberi e arbusti, su quindici ettari di superficie. Dall’1 al 4 maggio questo splendido giardino sarà infatti aperto con ingresso scontato del 50% rispetto al normale ingresso per tutti i visitatori della “Tre giorni” che presenteranno in biglietteria il tagliando di ingresso alla manifestazione (apertura del Giardino: 1 e 4 maggio dalle ore 10 al tramonto; 2 e 3 maggio dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 al tramonto). Nei giorni di manifestazione verranno inoltre organizzati a Masino interessanti incontri e presentazioni di libri sul tema dei giardini e della cura del verde, e per i bambini divertenti laboratori ludico-didattici. Durante la “Tre giorni” sarà anche possibile effettuare visite guidate agli splendidi interni del Castello a cura degli studenti e dei docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Piero Martinetti” di Caluso. Con il Patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Torino e Comune di Caravino. La manifestazione è inserita nel calendario degli “Eventi nei Beni del FAI 2014” e sarà resa possibile grazie a Barclays, che per la prima volta è a fianco del FAI in questo importante progetto, PIRELLI, che rinnova la consolidata amicizia con la Fondazione, e Cedral Tassoni, marchio storico italiano che per il terzo anno consecutivo ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI. Grazie anche a Andreas STIHL, sponsor delle manifestazioni “verdi” organizzate nei Beni del FAI. Orari e biglietti: Orario: da giovedì 1 a domenica 4 maggio: dalle ore 10 alle 18. Ingresso: Biglietto per la sola manifestazione: Adulti € 8,00; Ragazzi (4-14 anni) € 5,00; Iscritti FAI, Soci dell’Accademia Piemontese dei Giardino e visitatori del Giardino Monumentale di Villa Barbarigo-Pizzoni Ardemani a Galzignano Terme (PD) che presenteranno il biglietto di ingresso datato 1, 2, 3 o 4 maggio € 4,00; Residenti gratuito. Biglietto cumulativo manifestazione + visita al Castello: Adulti € 13,00; Ragazzi (4-14 anni) € 7,00; Iscritti FAI € 4,00; Residenti gratuito. Aree di ristoro: - Area attrezzata per ristorazione, adiacente alla mostra, con piatti caldi, menu tipici della tradizione canavesana. -“Ristorante del Castello” presso il Salone Marchesa Vittoria, con menu stagionale (prenotazioni 335.5204114). Per informazioni: FAI – Castello di Masino, tel. 0125-778100; faimasino@fondoambiente.it
04/05/14al04/05/14Florovivaismo Brixia Florum - Brescia
Domenica 4 Maggio a Brescia torna lo spettacolo dei fiori Dopo il successo di Aprile Domenica 4 Maggio tornano i fiori in città con Brixia Florum, la mostra mercato della città. Domenica 4 Maggio a Brescia torneranno i colori e i profumi della Primavera con il secondo appuntamento di Brixia Florum, mostra mercato organizzata da Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con il Comune di Brescia. Una quindicina di espositori, coloreranno la via più famosa della città: Corso Zanardelli. Tra le varietà fiorite in mostra non mancheranno piante grasse e cactacee, varietà di lavanda, gerani e piantine da orto, bulbi e piante stagionali, orchidee e molte altre varietà che trasformeranno il centro storico in una colorata serra a cielo aperto. La mostra mercato vedrà la partecipazione di circa quindici espositori selezionati tra produttori e garden della nostra provincia, esperti del verde in grado aiutare a scegliere e far conoscere le migliori piante per ogni contesto. Obiettivo dell’Associazione Florovivaisti Bresciani è infatti consigliare la buona cura delle piante ma soprattutto trasmettere al pubblico ciò che l’associazione rappresenta, ovvero un nutrito gruppo di professionisti dei diversi settori del verde in grado di offrire garanzie di lavori ben eseguiti oltre alle corrette indicazioni riguardo cura e manutenzione del proprio giardino o balcone. Nel corso della giornata non mancheranno incontri sul verde con argomenti relativi alla manutenzione del giardino e alla cultura del verde come l’incontro con Mario Chesini sulle piante che fanno bene alla salute, in grado di migliorare gli ambienti che ci circondano. A seguire Andrea Piva che illustrerà la vita dei tappeti erbosi: soluzioni e consigli utili per la cura e la manutenzione del prato. “Con oltre 160 aziende associate - afferma Nada Forbici, presidente dell’Associazione Florovivaisti di Brescia e della Regione Lombardia - siamo una delle realtà florovivaistiche più importanti del panorama nazionale. Tra le nostre iniziative di maggiore successo ci sono senz’altro gli eventi, che come nel caso di Brixia Florum e di Fiorinsieme, dopo tante edizioni, sentiamo essere appuntamenti fissi per la città, riuscendo nel duplice intento di valorizzare le piazze cittadine e trasmettere una cultura del verde e del giardino.” Appuntamento quindi per Domenica 4 Maggio in Corso Zanardelli, orario dalle 10,00 alle 19,00. Per informazioni potete contattare l’Associazione Florovivaisti Bresciani al numero +39 030 3534008 o via mail scrivendo a info@florovivaistibs.it, oppure consultando il sito web www.florovivaistibs.it Su Facebook esiste la pagina www.facebook.com/eventiverdibresciani per tutti coloro che vogliono tenersi in contatti con gli appuntamenti green. Programma incontri Ore 15.30 "Le piante che migliorano la vita" (Relatore: Mario Chesini) Approfondimento sulle proprietà e capacità delle piante a migliorare gli ambienti in cui viviamo. Le varietà chiamate Sansevieria, Areca, Chlorophytum, Spathiphyllum, Chamaedorea seifrizii, sono famose per le loro proprietà purificanti dell’aria. Alla fine degli anni ’80 la NASA ha effettuato una serie di ricerche molto approfondite riguardo le capacità e le proprietà delle piante e venne scoperto che oltre a assorbire anidride carbonica e rilasciare ossigeno, alcune piante hanno la capacità di neutralizzare sostanze chimiche volatili (VOC) spesso presenti nelle nostre abitazioni grazie a degli enzimi detti metilotrofi. Ore 16.30 "La vita dei tappeti erbosi" (Relatore: Andrea Piva) Soluzioni e consigli utili per la cura e la manutenzione del prato. Verranno forniti elementi tecnici necessari per un corretto impianto, la manutenzione ordinaria e straordinaria, la cura delle principali avversità con attenzione agli aspetti innovativi nella gestione dei tappeti erbosi.
16/05/14al18/05/14Florovivaismo Franciacorta in fiore - Bornato (Bs)
Franciacorta in Fiore 2014: la nuova sede di un futuro di ricerca La rassegna botanica della Franciacorta pensa a un futuro di ricerca e valorizza un nuovo angolo di territorio, ricco di fascino e storia: Il Borgo antico medievale di Bornato (Bs) La sedicesima edizione di Franciacorta in Fiore – Rassegna botanica organizzata dal Comune di Cazzago San Martino in collaborazione con la Pro Loco comunale, weekend dal 16 al 18 maggio 2014 - conferma la volontà di guardare al futuro attraverso qualità e innovazione. Un concorso di garden design per soluzioni avanguardistiche raccoglierà il nuovo spirito della rassegna che si pone come traguardo il passaporto per i grandi festival europei di paesaggio e architettura del verde. Una commissione artistica di tecnici del verde sta lavorando da mesi a quella che sarà la nuova sede della manifestazione, itinerante per statuto: cinque dimore storiche di Bornato, frazione del comune di Cazzago San Martino della provincia di Brescia, accendono di storia un ricco paesaggio di bellezza antica, un angolo sconosciuto del territorio franciacortino. Il riconosciuto valore qualitativo della manifestazione di fiori e piante, rare e classiche viene confermato e accresciuto dall’attribuzione di manifestazione fieristica di livello nazionale e dalla quarta Medaglia del Quirinale (anno 2010, 2011, 2012 e 2013); la Rassegna gode inoltre del Patrocino di alcuni Ministeri, della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia, della CCIAA di Brescia, dell’ERSAF regionale, dal FAI e dell’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia). Da quest’anno la direzione artistica della rassegna si arricchisce: un giovane pool di architetti, agronomi e paesaggisti esperti nella progettazione del verde collabora con la Pro Loco Comunale, da sempre vera segreteria organizzativa della rassegna. Il direttivo si prefigge di consolidare e accrescere quanto raggiunto in tanti anni di esperienza attraverso un nuovo e ambizioso traguardo: evolvere il livello qualitativo e artistico di Franciacorta in Fiore affinché diventi rassegna di riferimento professionale e culturale del settore. Primo strumento della nuova filosofia della manifestazione sarà la riproposizione accresciuta nella qualità del concorso dei Paesaggisti del verde: la ricerca di soluzioni nuove e competitive a livello di pensiero, stile e soprattutto ambiente costituirà il futuro della rassegna, il vero passaporto verso i grandi festival europei di garden design. A tale scopo, i partecipanti al concorso saranno selezionati esclusivamente tra le figure professionali più competenti e abilitate. Un attento lavoro logistico ha permesso la localizzazione della nuova sede a Bornato, frazione di Cazzago San Martino di Brescia. Cinque dimore fra le più preziose del patrimonio di ville, castelli, palazzi, pievi, vigneti e giardini che impreziosiscono la nobile Terra di Franciacorta saranno cornice del quarto ciclo espositivo di “Franciacorta in fiore” nel quinquennio 2014/2018: Cascina Orlando, Castello Orlando, La Rocca, Palazzo Secco d’Aragona e Villa Fanti. Tema dominante di Franciacorta in Fiore 2014 sarà la promozione della cultura del verde, intesa come fattore di benessere domestico e come elemento di qualità del paesaggio, attraverso un’attenta selezione degli espositori presenti in fiera e la valutazione della qualità degli allestimenti. L’evento sarà arricchito da convegni, seminari e workshop tecnico-creativi. INFO: Pro Loco Comune di Cazzago San Martino Via Carebbio 32 - 25046 - Cazzago San Martino (Bs) Responsabile segreteria organizzativa: Varinia Andreoli Tel. 030 77 50 750 (Interno 8) – cell. 339 35 98 519 E-mail: segreteria@franciacortainfiore.it Web: www.franciacortainfiore.it Facebook www.facebook.com/franciacortainfiore
17/05/14
09:00
al18/05/14
20:00
Florovivaismo Coniolo fiori - Coniolo (AL)
A CONIOLO LE PIU’ BELLE ROSE DEL MONDO "Coniolo fiori" torna, con la quattordicesima edizione della manifestazione il 17 – 18 maggio 2014 a Coniolo (AL), nelle splendide colline del Monferrato. A decorare tutto il paese sarà la MOSTRA MERCATO FLOROVIVAISTICA con tantissimi esemplari di rose, fiori, piante e arbusti sempreverdi e caducifoglie che verranno esibiti in tutta la loro bellezza. Alcuni rivenditori esporranno tutto ciò che è utile per curare ed abbellire “il nostro verde” con attrezzature ed arredi giardino. La rosa sarà la protagonista. Novità dell’anno sarà l’oggetto d’epoca che farà bella mostra di sé in ogni aiuola. I nostri Florovivaisti creeranno una dimensione fiorita che metterà in risalto la rosa in tutte le sue varietà e categorie. Questi colorati e profumati arbusti, parteciperanno ai concorsi: “La rosa più bella” . II nostro pubblico votando l’aiuola preferita, parteciperà al concorso VOTA & VINCI UNA ROSA. Tutti gli esemplari di piante ornamentali in genere parteciperanno inoltre al CONCORSO come migliore piante sempreverdi, caducifoglie, conifere, da appartamento e di tipo mediterraneo. Il Circolo Ravasenga, noto per i suoi artisti, presenterà “I Colori di Maggio” con una esposizione –creazione pittorica che verrà allestita in piazza Carlo Alberto, cuore del Paese. Per i bambini curiosi la domenica mattina sarà creata una piccola caccia al tesoro. Dovranno trovare piante e fiori che sono indicate sul bigliettino, i più veloci vinceranno un originale premio. Domenica pomeriggio alle ore sedici si terranno tutte le premiazioni dei concorsi di Coniolo fiori 2014. Evento nell’evento la gastronomia, alla quale sarà riservata un’area esclusiva dove verranno ospitati stand di prodotti monferrini e pistoiesi, e dove ci sarà la possibilità di gustare prelibatezze locali in abbinamento ai prodotti degli amici pistoiesi, che grazie al gemellaggio tra i nostri comuni, collaborano attivamente alla nostra Manifestazione. La Manifestazione si colloca all’interno dell’evento denominato “RISO & ROSE IN MONFERRATO”, che durante il mese di maggio vedrà celebrare la coltura del riso e dei fiori, coinvolgendo più comuni che accoglieranno appuntamenti ed intrattenimenti di vario tipo. Domenica 18 per tutta la giornata, Coniolo sarà collegata con bus-navetta a Pontestura per alcuni intrattenimenti sul “verde” e al Castello medievale di Camino, tra i più belli e antichi del Monferrato. Gli orari di apertura della manifestazione sono a orario continuato dalle ore 9 alle 20. Sabato mattina l’inaugurazione sarà alle ore 11 alla presenza di autorità e giornalisti. L’ingresso è gratuito e sono garantite ampie zone di parcheggi gratuiti all’ingresso del paese. Per saperne di più consultate il sempre aggiornato sito www.coniolofiori.com Da quest’anno è nata anche una pagina facebook di Coniolofiori! oppure COMUNE DI CONIOLO (AL) tel. 0142/408423 fax 0142/408383 Per raggiungere Coniolo (AL): A26 uscite Casale Nord o Sud – S.S. 6 a circa 6 Km da Casale Monferrato tenendo il Po alla destra.
23/05/14al25/05/14Florovivaismo PERUGIA FLOWER SHOW - Giardini del Frontone (PG)
PERUGIA FLOWER SHOW 23-25 MAGGIO 2014 GIARDINI DEL FRONTONE – PERUGIA Perugia Flower Show, mostra mercato di piante rare e inconsuete, giunge alla sua VII edizione e torna a colorare i Giardini del Frontone di Perugia dal 23 al 25 Maggio 2014. Tre giorni firmati dai più grandi nomi del florovivaismo nazionale e internazionale, che tornano in Umbria per presentare le loro nuove introvabili collezioni, nel pieno dello splendore grazie alla fioritura primaverile che le contraddistingue. La rosa in tutte le sue varietà, orchidee da collezione, piante grasse e succulente, agrumi e frutti antichi, e ancora lavande, piante officinali, peonie, carnivore, piante palustri, acquatiche e graminacee ornamentali. Il numeroso pubblico, che con il susseguirsi delle edizioni ha ormai un occhio attento e specializzato, potrà immergersi nell'atmosfera travolgente del mondo del verde nei tre giorni che renderanno Perugia “la capitale dei fiori per un week-end”. Non mancheranno gli eventi collaterali destinati ai tanti appassionati o semplici curiosi. Corsi di giardinaggio base e specialistico, con approfondimenti sul mondo delle orchidee o sulla coltivazione di rose e piante ornamentali da giardino, insieme a corsi di cucina e arte floreale. Tutto ciò che c'è da sapere per raffinare il proprio pollice verde in vista della stagione calda, con libertà e fantasia. Per partecipare agli eventi collaterali basta un click su www.perugiaflowershow.com e confermare la propria presenza, così da essere sicuri di avere un posto in prima fila! Riaprono le porte di Perugia Flower Show, dal 23 al 25 Maggio 2014 vi aspettiamo ai Giardini del Frontone di Perugia. www.perugiaflowershow.com
23/05/14
10:00
al25/05/14
20:00
Florovivaismo Giardinaria - Castello Quistini, Rovato (BS)
A Maggio torna Giardinaria con le meraviglie del verde Castello Quistini Via Sopramura 3A Rovato (BS). E’ in programma Sabato 24 e Domenica 25 Maggio la nuova edizione della mostra mercato organizzata dall’Associazione Florovivaisti Bresciani tra gli splendidi giardini di Castello Quistini in Franciacorta. Dopo il successo dell’edizione passata che ha registrato 2500 presenze, l’Associazione Florovivaisti Bresciani, organizzatrice dell’evento mostra mercato, ha fissato le date della nuova edizione. Nel mese delle rose che dominano i giardini del famoso castello franciacortino, il 24 e 25 Maggio, lo spettacolo si arricchirà di produttori, garden, artigianato e arredo da esterni,per un’immersione totale nel mondo del verde. L’evento, che ha ricevuto molti complimenti alla sua prima edizione, arricchirà il programma di questa nuova edizione con importanti incontri e appuntamenti, affermandosi come una delle più importanti novità del panorama delle manifestazioni green. “Giardinaria” mette in mostra il meglio del florovivaismo, dell’arredo da giardino, di prodotti e attrezzature per il proprio angolo verde, per un’apoteosi di colori e profumi. Non mancheranno esemplari e rarità di succulente e cactacee, rose in vaso antiche, moderne, inglesi e ad alberello, peonie e ortensie di diverse varietà, orchidee da interni e da giardino, stagionali e vivaci perenni, piante rare e officinali. Ormai conosciuti da tutti gli appassionati del verde e delle gite all’aria aperta, i giardini di Castello Quistini, da metà Maggio metteranno in mostra quello che è sicuramente uno degli spettacoli più affascinanti della Primavera: la fioritura di oltre 1500 varietà di rose da collezione tra antiche, moderne e inglesi immerse tra ampi spazi verdi e angoli nascosti di giardino, accompagnando il visitatore nel bellissimo labirinto di rose, un labirinto all’italiana suddiviso per aree che identifica la storia della rosa fino ai giorni nostri. Giardinaria è una mostra mercato organizzata da Associazione Florovivaisti Bresciani, che conta imprese florovivaistiche e di costruzione e manutenzione del verde, e Castello Quistini, azienda agricola specializzata in rose antiche, moderne e inglesi che ne ospita una ricca collezione, sarà in programma Sabato 24 e Domenica 25 Maggio dalle 10,00 alle 20,00 in Via Sopramura 3A a Rovato, in provincia di Brescia. Visita il sito web della manifestazione www.giardinaria.it e la pagina Facebook a questo link: www.facebook.com/giardinaria.
24/05/14al25/05/14Florovivaismo Florea, mostra mercato di piante ed essenze rare - San Marino
Florea 2014: tra fiori e natura, storia e letteratura Torna sulle pendici del Titano (24/25 maggio) la kermesse sammarinese dedicata a piante, fiori e cultura del verde, quest'anno con la partecipazione di Elena Accati e il gemellaggio con “ FlorArte” di Arenzano (Ge) Florea conferma anche per la sua nona edizione, la location all’interno di uno dei luoghi più belli di San Marino: il parco del Santuario del Cuore Immacolato di Maria a Valdragone. Stand degli espositori, spazio incontri e dibattiti, zone dedicate a cibi e alimenti naturali saranno immerse tra i prati e gli alberi di uno dei paesaggi più belli della Repubblica della Libertà. Al centro dell’esposizione l’ulivo gemello plurimillenario, secondo gli studiosi dell’americana International Orticultural Society, responsabili della sua datazione, fu importato in Puglia dagli antichi greci 2400 anni fa e dal 2011 è a dimora nel parco del Santuario di Valdragone. Ricco il programma destinato ad accompagnare nelle sue due giornate di svolgimento della mostra marcato di piante ed essenze rare, da sempre cuore della manifestazione curata da Mara Verbena di “Fior di Verbena” e Camilla Barducci, “gemellata” questa’anno con la rassegna “FlorArte” di Arenzano (Ge) che da molte edizioni abbina arte a piante e fiori. Grazie alla collaborazione con l’evento ligure Florea presenterà nella mattina di sabato 24 un’interessante degustazione/confronto tra l’olio del Consorzio Terre di San Marino e quello della “Riviera dei fiori”. A seguire, sempre a cura del Consorzio, alcuni apicoltori mostreranno il procedimento di smielatura, per osservare come i favi di un’arnia vengono svuotati e seguire la prima fase di lavorazione del miele. Spazio, quindi, per un incontro con uno dei più importanti florovivaisti italiani, Salvatore Colonna. Tema, i segreti delle regine dei fiori: le orchidee. “ Valdragone e il miracolo delle Rose”, è invece un racconto tra storia, leggenda e natura, di Angela Venturini sul roseto della Chiesa dei Padri Servi di Maria di Valdragone Chiusura di giornata con aperitivo nella nuova sede del Consorzio Vini Tipici di San Marino. Un’occasione per scoprire i grandi vini seguiti dall’enologo Federico Curtaz, accompagnati da prodotti tipici del territorio e ascoltare il jazz proposta dall’associazione “Allegro Vivo”. In tavola le ricette create con fiori eduli dallo chef “stellato Michelin” del Ristorante Righi, Luigi Sartini. Il programma di domenica si orienta, invece, sui temi della cultura del verde e della tutela e del recupero ambientale. Fabio Piccini, illustrerà al pubblico segreti e bellezza delle antiche tecniche di disegno e pittura botanica, nell’incontro, “Disegnare fiori, come recuperare un’arte in via d’estinzione”, Aida Morelli con “Il Tavolo olfattivo” guiderà, invece, il pubblico verso le esperienze tattili, gustative e olfattive offerte dalle erbe aromatiche. Spazio anche per il Fondo Ambiente di San Marino (FAS) che illustrerà i lavori di sistemazione e musealizzazione del sito archeologico della “Tanaccia” e gli interventi di conservazione dell’ecosistema naturale, curati dagli architetti Antonella Salvatori e Sandro Pittini. A chiudere gli spazi di dibattito e conversazione la guest stara dell’edizione 2014 di Florea: la scrittrice Elena Accati con il suo libro “Il giardino dei fiori perduti”. L’autrice, certamente tra le più seguite e apprezzate dagli appassionati di fiori e botanica, discuterà con il pubblico di questo volume dedicato all’ottocentesca raccolta di Pomologia dei fratelli Giuseppe e Marcellino Roda, maestri giardinieri e progettisti di parchi e residenze reali, della corte di Carlo Alberto di Savoia. Infine, durante i due giorni della manifestazione, gli altari del Santuario del Cuore di Maria Immacolata, saranno decorati da arredi floreali realizzati da Mara Verbena di “Fior di Verbena”, con le orchidee del floricoltore Salvatore Colonna. www.floreasanmarino.com
25/05/14
10:00
al
18:00
Florovivaismo Rose di maggio - Villa Della Porta Bozzolo - Casalzuigno (VA)
Il FAI - Fondo Ambiente Italiano è lieto di presentare la terza edizione di: “ROSE DI MAGGIO” UNA GIORNATA IN GIARDINO TRA LE ROSE Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno (Varese) domenica 25 maggio 2014, dalle 10 alle 18 Domenica 25 maggio 2014, dalle ore 10 alle 18, la splendida Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA) ospiterà la terza edizione di “Rose di maggio – Una giornata in giardino tra le rose”, pensata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in onore di questo affascinante fiore, sinonimo di bellezza ed eleganza. Una festa per celebrare lo splendore del roseto della Villa, dove sono presenti oltre duecento varietà di rose galliche – tra cui anche Anais segales, Gloire de France, Camaieux, Belle Isis, Tuscany Superb, Empresse Josephine.   Per l’occasione alcuni tra i migliori vivaisti italiani di rose esporranno una vasta collezione di rose sia antiche che moderne, che riempiranno di profumi inebrianti e colori soavi gli spazi della Villa. I visitatori avranno quindi la possibilità non solo di acquistare piante di qualità certificata e di conoscere le caratteristiche che differenziano le diverse specie botaniche, ma anche di chiedere a esperti del settore consigli e indicazioni sulla coltivazione e la cura delle diverse varietà. Durante la manifestazione, verrà dato ampio spazio al roseto di Villa Della Porta Bozzolo. Alle ore 12 e alle 15 si terrà una visita guidata alla scoperta delle diverse caratteristiche e peculiarità delle rose galliche collezionate dal FAI. Per tutta la giornata il celebre fioraio milanese Raimondo Bianchi confezionerà bellissimi bouquet con le rose da taglio da giardino in vendita a favore della Fondazione, mentre per i più piccoli saranno organizzati laboratori a tema. Con il Patrocinio della Provincia di Varese. La manifestazione è inserita nel calendario degli “Eventi nei Beni del FAI 2014” e sarà resa possibile grazie a Barclays, che per la prima volta è a fianco del FAI in questo importante progetto, PIRELLI, che rinnova la consolidata amicizia con la Fondazione, e Cedral Tassoni, marchio storico italiano che per il terzo anno consecutivo ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI. Grazie anche a Andreas STIHL, sponsor delle manifestazioni “verdi” organizzate nei Beni del FAI. Villa Della Porta Bozzolo è museo riconosciuto da Regione Lombardia. Ingresso alla mostra-mercato: Adulti € 6,5; Ragazzi (4-14 anni) e Iscritti FAI € 4. Giorni e orari: domenica 25 maggio, dalle 10 alle 18. Per informazioni: Villa Della Porta Bozzolo - tel. 0332/624136; e-mail: faibozzolo@fondoambiente.it
30/08/14
10:00
al31/08/14
19:30
Florovivaismo Tra pomi e fiori - Calvi dell'Umbria (TR)
TRA POMI & FIORI A Calvi dell’Umbria (TR) il 30 – 31 Agosto 2014, XIV edizione di “Tra pomi e fiori”. L’evento, il primo del genere svoltosi in Umbria, animerà nei due giorni della manifestazione il centro storico con la presenza di vivaisti selezionati, provenienti da diverse regioni italiane. Sarà presente uno stand dedicato agli animali da cortile di razze pregiate Sarà a disposizione un angolo dello scambio, dove quanti lo vorranno potranno barattare con altri appassionati del verde piante e semi. Non mancherà il consueto appuntamento con la pittura botanica. Previste visite al monastero e al museo. Calvi si raggiunge percorrendo l’autostrada A1 con uscita al casello di Magliano Sabina o la Via Flaminia. ORARIO : 10 – 19,30 BIGLIETTO : 3 € Segreteria Organizzativa: cell. 333 6841760 Comune di Calvi dell’Umbria tel. 0744 710119 www.comunecalvidellumbria.tr.it www.piccolemostre.altervista.org
06/09/14al14/09/14Florovivaismo Fiorinsieme “Small Gardens in the City” (BS)
Torna Fiorinsieme con “Small Gardens in the City” Titolo della nuova edizione che si terrà dal 6 al 14 Settembre: “Small Gardens in the City”, e nei week-end incontri gratuiti sul verde e mostre mercato con il meglio della produzione florovivaistica. Dal 6 al 14 Settembre 2014 in Piazza Paolo VI, la Piazza del Duomo di Brescia, si terrà la nona edizione di Fiorinsieme, l'evento green ideato e progettato da Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con il Comune di Brescia, che nel corso degli anni ha attirato decine di migliaia di visitatori trasformando i 1200 metri quadrati di una delle piazze più belle d’Italia in una splendida serra a cielo aperto, con fiori e piante di ogni tipo, incontri sul verde e una mostra mercato con il meglio della produzione florovivaistica della nostra provincia. Il titolo della nuova edizione è “Small Gardens in the City”, che vedrà l’allestimento di una grande area verde a prato calpestabile e 6 piccoli giardini, come perfette soluzioni per spazi verdi contenuti, progettati e realizzati da aziende costruttrici del verde associate. Tra i piccoli giardini nascerà un piccolo bosco urbano (urban forestry) con alcuni gruppi arborei di specie differenti e alcune specie vegetali con fioriture di effetto ed arbusti particolari, collezioni di perenni e stagionali di pregio dal punto di vista botanico. Il programma prevede incontri gratuiti in Piazza Paolo VI e, novità di quest’anno, presso il Capitolium in Via dei Musei che per l’occasione si vestirà di piante e fiori, con esperti del verde dell’Associazione Florovivaisti Bresciani che affronteranno importanti argomenti legati al mondo delle piante: dalle aromatiche e officinali ai molteplici utilizzi dell’Aloe e della lavanda, le piante che fanno bene alla salute e i migliori consigli per mantenere un prato o coltivare un orto biologico, fino all’incontro e show cooking il 14 Settembre in Piazza Paolo VI con lo chef Gianfranco Grassi di Buonissimo con dimostrazioni e consigli su come utilizzare le aromatiche in cucina. A conclusione dell’incontro verranno offerti alcuni assaggi. Venerdì 12 Settembre dalle 9,00 alle 12,30 è in programma presso la sala auditorium della Fondazione CAB (Via Trieste n°8, Brescia) un importante convegno dal titolo “Il verde come elemento del vivere bene il pianeta”, relatori: Dott. Agr. Lorenzo Bazzana (Capo servizio Tecnico-Economico Coldiretti Nazionale), Prof.ssa Nadia Marchettini (Docente Chimica dell’Ambiente e Beni Culturali – Un. Siena), Per. Agr. Francesco Mati (Pres. Fed. prodotto Florovivaismo Naz.le Confagricoltura), Dott. Antonio Vivenzi (Associazione Nazionale Comuni Virtuosi); Al convegno saranno presenti l’Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia Giovanni Fava, Alberto Manzo, responsabile Tavolo Tecnico Florovivaismo del Mipaaf Roma, l’Assessore Ambiente e Protezione Civile del Comune di Brescia Giovanni Fondra, il presidente dell’Associazione Florovivaisti Bresciani e Regionale Nada Forbici, Organizazioni agricole provinciali e Alberto Folonari di Fondazione CAB. Argomento del convegno il legame tra l’ambiente e il verde: l’importanza di realizzare un verde di qualità, elementi di educazione ambientale, funzioni del verde e i benefici in termini di salute. Domenica 14 saranno invece in programma dimostrazioni e installazioni floreali a cura del “Gruppo Fioristi Professionisti Brescia (ASCOM)” che saranno presenti in Piazza Paolo VI anche per offrire consigli di arte floreale al pubblico. Nei week-end, una decina di espositori provenienti dalla nostra provincia esporranno le loro principali produzioni per una colorata mostra mercato: piante grasse, orchidee, piantine di lavanda, stagionali, annuali, perenni e molto altro per nove giorni trasformeranno Brescia nella capitale del verde. Per l’intera durata dell’evento, presso lo storico Hotel Vittoria in Via X Giornate 20, si terrà una mostra fotografica di Ferruccio Carassale, famoso fotografo del mensile Gardenia, dal titolo “Trasparenze”, esposizione di ventiquattro opere, romantiche e misteriose, dedicate alle rose di un giardino dormiente del nord-est italiano. L’Associazione Florovivaisti Bresciani da ormai molti anni si batte per diffondere una corretta cultura del verde; Fiorinsieme è un grandioso progetto che ogni anno si rinnova nella tematiche ma si impegna sempre ad attirare l’attenzione sui principali argomenti che ruotano intorno al mondo del florovivaismo e della progettazione del verde, come trasmettere le corrette conoscenze botaniche al pubblico e far conoscere e riconoscere il valore e l’importanza dell’intervento di progettisti qualificati, produttori professionisti, ed esperti costruttori-manutentori di spazi verdi di qualità. Fiorinsieme, che nell’arco di 8 anni ha potuto contare su decine di migliaia di visitatori per edizione, vuole essere uno stimolo per tutti a pensare la città in modo più “green” perchè un centro storico verde ricco di parchi, giardini e aiuole studiati e mantenuti dai professionisti del settore non può che diventare un modello unico di vivibilità, e perchè no, un modello da esportare anche altrove, portando avanti l’idea di recupero e di sostenibilità ambientale come un nuovo modo di concepire il verde. Informazioni dal 6 al 14 Settembre 2014 - Piazza Paolo VI (Piazza Duomo), Brescia dal 13 al 14 Settembre 2014 - Capitolium (Via Musei), Brescia Segreteria organizzativa: info@florovivaistibs.it - Tel +39 030 3534008 Ufficio stampa: Andrea Mazza – stampa@florovivaistibs.it – Tel +39 3391351913 www.fiorinsieme.it www.florovivaistibs.it I 6 “small gardens” 1. “Il giardino dell’intimità” - Az. Agr. Botturi 2. “Il giardino di Horai - La montagna della vita eterna” - Az. Agr. Cammarata Ezio 3. “Un terrazzo tra profumi e salute” - Az. Agr. Il Verde Mariani 4. “The modern garden” - Az. Agr. Moretti 5. “Il giardino provenzale” - Vivai Loda 6. “Il giardino della meditazione” - Zubani Garden Programma incontri SABATO 6 SETTEMBRE Mostra Mercato Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 10.00-19.00 “Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20) DOMENICA 7 SETTEMBRE “Aromatiche e officinali in giardino”, consigli pratici per la cura e l’utilizzo Docente: Elena Betti Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 16.00-16.45 “Aloe: un valido rimedio per la salute”, le molecole bioattive dell’ Aloe benefiche per l’uomo e gli animali Docente: Chiara Dester Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 17.00-17.45 “Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20) Mostra Mercato Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 10.00-19.00 VENERDì 12 SETTEMBRE “Il verde come elemento del vivere bene il pianeta” Verranno affrontate le tematiche legate all’ambiente ed al verde (urbano o in senso lato), l’importanza di realizzare un verde di qualità, collegamenti con Expo 2015, educazione ambientale, le funzioni del verde ed i benefici in termine di salute. Relatori: Dott. Agr. Lorenzo Bazzana (Capo servizio Tecnico-Economico Coldiretti Nazionale), Prof.ssa Nadia Marchettini (Docente Chimica dell’Ambiente e Beni Culturali – Un. Siena), Per. Agr. Francesco Mati (Pres. Fed. prodotto Florovivaismo Nazionale Confagricoltura), Dott. Antonio Vivenzi (Associazione Nazionale Comuni Virtuosi). Luogo: Sala Auditorium Fondazione CAB (Via Trieste, 8) Orario: 9.00-12.30 “Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20) SABATO 13 SETTEMBRE “Salute e benessere con le piante”, come rendere i nostri ambienti di vita, salubri ed energetici! Docente: Mario Chesini Luogo: Capitolium, Via Musei Orario: 16.00-16.45 “L’orto biologico” - Tecniche e consigli per un orto salutare e di qualità Docente: Angelo Sala Luogo: Capitolium, Via Musei Orario: 17.00-17.45 “Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20) Mostra Mercato Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 10.00-19.00 DOMENICA 14 SETTEMBRE Installazione floreale a cura del “Gruppo Fioristi Professionisti Brescia” (ASCOM) I fioristi saranno disponibili per consigli su addobbi floreali Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 10.00-12.00 Dimostrazioni di arte floreale a cura del “Gruppo Fioristi Professionisti Brescia” (ASCOM) Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 15.00-17.00 “Il prato biologico”, Consigli per camminare su un tappeto erboso naturale Docente: Andrea Piva Luogo: Capitolium, Via Musei Orario: 16.00-16.45 “La lavanda e le sue proprietà”, Dalla coltivazione all’olio essenziale, il rimedio naturale per corpo e mente Docente: Federica Meneghin Luogo: Capitolium, Via Musei Orario: 17.00-17.45 Cucinare con le erbe (Chef Gianfranco Grassi di “Buonissimo”) Show cooking con dimostrazione e ricette per utilizzare le aromatiche in cucina, a cura dello Chef Gianfranco Grassi di “Buonissimo”. A conclusione dell’incontro verranno offerti alcuni assaggi. Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: dalle ore 17.30 “Trasparenze”, 24 fotografie di F. Carassale (fotografo di Gardenia) dedicate alle rose Luogo: Hotel Vittoria (Via X Giornate 20) Mostra Mercato Luogo: Piazza Paolo VI (Piazza Duomo) Orario: 10.00-19.00
03/10/14al05/10/14Florovivaismo ORTICOLARIO - Villa Erba, Cernobbio (Como)
ORTICOLARIO PER UN GIARDINAGGIO EVOLUTO Sesta edizione Villa Erba, Cernobbio (Como) 3 – 4 – 5 ottobre 2014 ORTICOLARIO 2014 Visioni olfattive APERTA LA BIGLIETTERIA ONLINE DI ORTICOLARIO E’ aperta da oggi la biglietteria online di Orticolario, dove è possibile acquistare il biglietto di ingresso scontato a 12,50 euro (alle casse costerà 15,00 euro) e anche prenotare la partecipazione alle Tavole Rotonde Profumate che, ispirate dal senso dell’olfatto, guideranno i visitatori alla scoperta dei profumi e delle caratteristiche dei prodotti naturali: dal caffè alle erbe aromatiche, al tabacco, dalle composte di frutta alla scoperta dei segreti di un creatore di fragranze, dalla birra agli aromi racchiusi in un vino o in un cocktail... Alla biglietteria online si accede direttamente dalla home page del sito www.orticolario.it (link diretto: http://titano.ascom-bg.it/MidaTicket/AOL/orticolario_home.html) Orticolario 2014, l’evento dedicato ai fiori, alle piante e alla cultura del verde “per un giardinaggio evoluto”, si terrà a Villa Erba a Cernobbio, sul Lago di Como, dal 3 al 5 ottobre. Il senso conduttore di questa edizione sarà l’olfatto, il fiore protagonista sarà l’Aster. Orari di apertura al pubblico Venerdì 3 ottobre: 9.00 – 19.30 Sabato 4 ottobre: 9.00 – 19.30 Domenica 5 ottobre: 9.00 - 19.00 Ingresso Alle casse: Euro 15,00 - Online: Euro 12,50 - Gratuito fino a 14 anni Battello-navetta tra Como e Villa Erba incluso nel biglietto (in servizio sabato 4 e domenica 5 ottobre). Informazioni Mail info@orticolario.it Sito Internet www.orticolario.it Tel. +39.031.3347503 Orticolario è anche su: Facebook: http://www.facebook.com/Orticolario Twitter: http://twitter.com/Orticolario Pinterest: http://www.pinterest.com/orticolario13 YouTube: Orticolario
04/10/14
09:00
al05/10/14
18:30
Florovivaismo Frutti antichi - Castello di Paderna a Pontenure (Piacenza)
Il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta la diciannovesima edizione di FRUTTI ANTICHI Rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati Sabato 4 e domenica 5 ottobre 2014, dalle ore 9 alle 18.30 Castello di Paderna, Pontenure (Piacenza) Anche nel 2014 torna uno degli appuntamenti più apprezzati dagli appassionati di verde: sabato 4 e domenica 5 ottobre, dalle ore 9 alle 18.30, il Castello di Paderna a Pontenure (Piacenza) si riempirà di colori e profumi autunnali e ospiterà la diciannovesima edizione della manifestazione “Frutti Antichi”, rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza, che ogni anno richiama un pubblico sempre più numeroso ed entusiasta. Per l’occasione vivaisti, agricoltori, artigiani metteranno in mostra i loro saperi antichi, i prodotti della terra e delle loro mani. Come sempre il parco del Castello si trasformerà in una colorata fioritura di rose, ortensie, dalie, orchidee, i cortili in raffinate esposizioni di artigianato artistico, la corte agricola in un grande mercato. Non mancheranno momenti di studio e di riflessione grazie al contributo di A.Di.P.A., della “Lombardy seed bank” dell’Università di Pavia, dell’Associazione Agricoltori e Allevatori Custodi e di numerose altre istituzioni che si occupano della salvaguardia della biodiversità. Pur mantenendo una linea di continuità costante da diciannove anni, ogni edizione di “Frutti Antichi” è unica: nuovi espositori, piante particolari, interessanti mostre e tante altre novità rendono la manifestazione sempre diversa e coinvolgente. All’insegna della biodiversità i prati davanti al fossato verranno trasformati in tante aiuole modulate secondo la tematica “C’è orto e orto”. Le farfalle fotografate da Massimo Riboni saranno protagoniste di una mostra dalle angolature inaspettate mentre i Metalli Filati di Paolo Mezzadri sorprenderanno il visitatore lungo il percorso. I piccoli visitatori della manifestazione avranno invece a disposizione uno spazio riservato per giocare e imparare assistiti da personale specializzato. Orario: sabato 4 e domenica 5 ottobre 2014, dalle ore 9 alle 18.30. Ingresso: Intero € 7.00; Gr a t u i t o p e r b a m b i n i f i n o a 1 2 a n n i e p e r c h i s i i s c r i v e a l F A I i n o c c a s i o n e d e l l a m a n i f e s t a z i o n e . I contributi raccolti in occasione della manifestazione saranno destinati dal FAI al restauro di Palazzo e Torre Campatelli, Bene della Fondazione a San Gimignano (SI). Per maggiori informazioni: Sito internet: www.fruttiantichi.net Segreteria manifestazione: tel. 334-9790207; e-mail: fruttiantichi@alice.it Delegazione FAI Piacenza: tel. 347-5414633; e-mail: delegazionefai.piacenza@fondoambiente.it Castello di Paderna: tel. 0523-511645; e-mail: info@castellodipaderna.it I visitatori della manifestazione potranno disporre di: - Ampi parcheggi gratuiti - Un punto ristoro e 2 caffetterie - Area deposito merci acquistate
03/03/15al06/03/15Florovivaismo Florbusinnes - Ruvo di Puglia (BA)
Florbusiness 2015 dal 3 al 6 marzo Settima edizione del porte aperte della floricoltura in Puglia Ancora un anno ricco di novità e nuove proposte per la settima edizione di Florbusiness, la manifestazione si svolgerà dal 3 al 6 marzo 2015. L'evento, che mette in mostra l'eccellente produzione e la professionalità delle aziende Pugliesi, è composto da Camaflor, Caporalplant, Florpagano, Florapulia, Vivai Capitanio Stefano, Pagano Piante, Prima Vita, Pagano Fiori, Cantatore Michele, Auricchio & Sons. Florbusiness si svolge in un periodo di forte produzione di essenze mediterranee, piante da interno e da vivaio e piccole piantine da ricoltivare, nel settore decorazioni e oggettistica, saranno presentate le nuove collezioni autunnali e Natale 2015. Florbusiness non è una fiera ma un porte aperte delle aziende associate. Consigliamo i visitatori di auto munirsi, per maggiori informazioni visitate il sito www.florbusiness.it Importante sinergia e accordo strategico, fra Florbusiness e Myplant & garden che si svolgerà presso Fiera Milano Rho dal 25 al 27 febbraio. www.myplantgarden.com A dimostrazione dell’attenzione che l’associazione Florbusiness volge verso la categoria floricola, non ha voluto far mancare il proprio sostegno verso una manifestazione come Myplant & Garden che riteniamo possa rilanciare il settore florovivaistico e di prodotti strettamente collegati alla floricoltura e al mondo garden, sia a livello nazionale ma soprattutto sui canali esteri. Saremo presenti al Pad 6 Corsia C-D-E Mostreremo in anteprima alcune novità per poi proseguire la manifestazione in Puglia dove tutti gli operatori professionali e giornalisti sono invitati. Vi aspettiamo naturalmente in Puglia Cosimo Pagano Presidente Associazione Florbusiness Ruvo di Puglia (Bari) Italia Web: www.florbusiness.it E-Mail: info@florbusiness.it
14/03/15
10:00
al15/03/15
18:00
Florovivaismo Mostra Antiche Camelie della Lucchesia -Pieve e Sant’Andrea di Compito (LU)
Mostra Antiche Camelie della Lucchesia: antichi borghi in fiore da scoprire e degustare Mentre ancora l’inverno indugia a cedere il passo alla primavera, c’è un luogo dove cortili e giardini si riempiono di colori, preparando uno spettacolo indimenticabile per i visitatori. Una dimensione esotica a chilometro zero, in cui gioielli architettonici, bellezze paesaggistiche, naturali e botaniche si fondono senza soluzione di continuità. Si tratta di Pieve e Sant’Andrea di Compito, antichi borghi situati nel Comune di Capannori, a pochi minuti dalla città di Lucca, pronti a trasformarsi nella location della mostra Antiche Camelie della Lucchesia. L’evento, giunto ormai alla sua 26° edizione, rappresenta un’occasione da non perdere per gli amanti della vita open air, ma anche per gli appassionati di fiori e piante e per i buongustai del tè. Nei weekend del 14-15, 21-22, 28-29 marzo, il cosiddetto “Borgo delle Camelie” svelerà agli avventori i suoi variopinti tesori. Ad attenderli è infatti una vera e propria full immersion nel mondo della camelia, la pianta di origini giapponesi dalle cui foglie si ottiene la bevanda del tè. Specie uniche e rare, cultivar frutto di innovativi studi, piante secolari racchiuse tra le mura di imponenti ville, esposizioni allestite ad hoc e ancora la piantagione di tè, unica in Italia, e il Camelieto, area di 7250 metri quadrati in cui vengono conservate circa 1000 piante, di cui 750 cultivar, provenienti da quasi tutto il mondo. Di tutto questo e molto altro sarà possibile godere, uscendo dal mood frenetico della quotidianità, riscoprendo a piedi angoli nascosti, tra boschi, mulini, frantoi e oliveti, costeggiando il fiume Visona e il profondo canyon in cui scorre, visitando torri medievali avvolte dal mistero, ma anche moltissime residenze storiche, come le ville Borrini, Giovannetti, Torregrossa e Orsi, eccezionalmente aperte in occasione dell’evento. Tra le colline capannoresi sarà inoltre possibile scoprire un angolo di Sol Levante: a far conoscere la vera e autentica cerimonia del tè sarà la delegazione giapponese di Shizuoka e l’associazione culturale italo-giapponese Iroha, special guest della manifestazione. A completare il quadro, degustazioni di prodotti tipici, momenti musicali, estemporanee di pittura e molto altro ancora. La mostra Antiche Camelie della Lucchesia resterà aperta negli ultimi tre week end del mese di marzo dalle ore 10 alle ore 18. Il biglietto è di 6 euro, l’ingresso è gratuito per i minori di 12 anni e i disabili con accompagnatore. Alcune Informazioni pratiche: Il Borgo delle Camelie (S. Andrea e Pieve di Compito) durante la mostra è chiuso al traffico. Per raggiungerlo i visitatori dovranno prendere le apposite navette, disponibili sia il sabato che la domenica, dalle 10 fino al termine della manifestazione. I gruppi organizzati possono raggiungere il Borgo direttamente con il proprio pullman, previa prenotazione alla segreteria della mostra. Per informazioni e prenotazioni contattare il Centro Culturale Compitese: 0583/977188 – 366/2796749 – www.camelielucchesia.it – info@camelielucchesia.it
20/03/15al22/03/15Florovivaismo Primavera con Giardini d’Autore a Villa Lodi Fè - Riccione
Primavera con Giardini d’Autore a Riccione Venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 marzo 2015 torna l’appuntamento con Giardini d’Autore, la rassegna florovivaistica dedicata a tutti gli appassionati di giardinaggio a Villa Lodi Fè Riccione. Con Giardini d’Autore si apre la stagione delle mostre florovivaistiche in Italia, tre giorni in cui lo splendido parco di Villa Lodi Fè, residenza storica nel cuore della città, si trasforma in un vero e proprio giardino botanico dove piante ed essenze rare saranno protagoniste indiscusse. La primavera è il momento in cui la natura si risveglia e le piante si preparano a regalare nuovo splendore, il periodo migliore per i giardinieri di rimettersi all’opera. Giardini d’Autore è dunque l’occasione ideale per scoprire, in un solo weekend, le novità proposte dai migliori vivaisti italiani. Passeggiando a Villa Lodi Fè sarà possibile reperire: piante aromatiche e per l’orto, bulbi, semi, rose antiche e moderne, piante acquatiche, piante tropicali, frutti antichi, piante da ombra, e ancora arbusti insoliti a fioritura precoce, piante grasse, varietà di camelie e azalee, piante rampicanti, agrumi storici e ornamentali, piante commestibili e tantissime altre curiosità vegetali, capaci di ispirare tutti nella creazione di veri e propri Giardini d’Autore. Tra le novità di questa primavera 2015 la presentazione in anteprima della collezione di fiori commestibili di Nicola Pizzi. Pizzi produce da anni fiori edibili ed erbe utilizzate da grandi chef. In occasione di Giardini d’Autore sarà possibile conoscere i tesori culinari che si nascondono nei nostri giardini. Sempre al tema del fiore nel piatto sarà dedicato l’ormai famoso Brunch di Primavera di Giardini d’Autore. Giardini d’Autore è inoltre l’occasione per trovare tanti spunti e idee originali per arredare con gusto casa e giardino. Stand di artigianato artistico di altissima qualità coloreranno il giardino di Villa Lodi Fè. Con la primavera a Giardini d’Autore sboccia il progetto Green Carpet, uno spazio dedicato al design e alle tendenze dell’outdoor, dove giovani progettisti presenteranno le loro idee del “vivere verde”. In questa edizione di primavera 2015 la realizzazione di un Terrazzo sospeso ecosostenibile. A rendere unico il weekend di Giardini d’Autore un programma ricco di appuntamenti dedicati a grandi e piccini. Dall’incontro con Anna Kauber per la presentazione del libro “Le vie dei campi” a quello con L’Associazione Italiana della Camelia che esporrà in anteprima la “Camelia Reticulata” e alcuni suoi ibridi. E ancora i laboratori eco chic “Fiori in fil di ferro”, “Carta in Tavola”, “ La Primavera sul Tessuto” e “Decorazione floreale”. Per i più piccoli “ Storie sotto l’albero”, “Il mio giardino a colori” e il “Laboratorio di Ceramica”.
11/04/15
10:00
al12/04/15
20:00
Florovivaismo Ancona Flower Show (AN)
La Mole Vanvitelliana di Ancona torna anche quest'anno a fiorire con la terza edizione di Ancona Flower Show, mostra mercato di piante rare e inconsuete, nei giorni 11 e 12 Aprile 2015. Tante le novità per i visitatori che decideranno di trascorrere un weekend all'insegna del verde di qualità e del giardinaggio. La kermesse ospiterà infatti un parco espositori sempre più nutrito, 60 fra i migliori produttori e collezionisti di rarità botaniche saranno pronti a mostrare al grande pubblico le loro varietà più particolari e a presentare le loro anteprime assolute a livello nazionale. Passeggiando all'interno della Mole si potranno ammirare i colori della primavera grazie alle numerosissime specie di rose presenti, alle ortensie più rare, alle orchidee, agli agrumi in moltissime varietà e ancora peonie, camelie e azalee. Non mancheranno le piante cactacee e succulente, esemplari di bonsai, piante acquatiche, olivi secolari, pelargoni e piante mediterranee. Ma non finisce qui, sarà possibile reperire infatti carnivore, tillandsie, piante aromatiche insolite e alberi da frutto in specie antiche e ritrovate e tantissime altre curiosità. Faranno da contorno a tutto ciò sezioni dedicate all'arredo da giardino e per la casa, artigianato di qualità, eccellenze enogastronomiche e prodotti del benessere, sempre indissolubilmente legate al mondo della natura. Nuovi saranno anche tutti gli eventi collaterali che arricchiranno la kermesse. I “nuovi amici” di Ancona Flower Show potranno avvicinarsi al mondo del giardinaggio attraverso corsi di giardinaggio base e le mini-conferenze sulla storia, l'uso e la cura delle piante tenuti sempre dagli stessi espositori. Per il pubblico più esperto invece non mancheranno nuovi laboratori specializzati e avanzati di coltivazione dove poter apprendere i “trucchi del mestiere” e tecniche sempre più approfondite. Senza dimenticare ovviamente i “piccoli amici” della manifestazione: anche quest’anno ci saranno moltissime attività dedicate a loro, tutti i giorni senza interruzione, per avvicinarli all'ecologia e al rispetto dell’ambiente, grazie a divertenti laboratori didattici e attività pratiche a loro misura. Ogni attività collaterale che si svolge all'interno della mostra mercato è gratuita ed aperta a tutti, previa iscrizione online al sito www.anconaflowershow.com. Un'edizione da non perdere insomma per ammirare rare meraviglie e approfondire le proprie conoscenze sul giardinaggio, ma anche semplicemente per vivere una giornata “total green” in pieno relax in una delle location storiche più affascinanti della città di Ancona. Ancona Flower Show vi aspetta alla Mole Vanvitelliana 11 e 12 Aprile 2015! Sab/Dom 10:00 – 20:00 Per saperne di più ed iscriversi gratuitamente ai corsi: www.anconaflowershow.com
18/04/15
09:00
al19/04/15
11:00
Florovivaismo Arezzo Flower Show - Villa Severi (AR)
Sboccia ad Arezzo la prima edizione di Arezzo Flower Show, mostra mercato di piante rare e inconsuete, in programma per il 18-19 Aprile 2015 all'interno dell'incantevole Villa Severi. L’evento, patrocinato da tutte le istituzioni locali e nato dall’esigenza di valorizzare uno dei distretti florovivaistici più noti a livello nazionale, ospiterà i migliori collezionisti e produttori di rarità botaniche non reperibili in nessun modo nel quotidiano. I colori e profumi della primavera riempiranno il parco di Villa Severi, che diventerà durante i giorni della kermesse un vero e proprio giardino botanico pronto a stupire sia i visitatori più esperti e ancora di più i nuovi appassionati. Sarà possibile infatti incontrare 80 espositori tra i migliori del panorama florovivaistico italiano e internazionale con le loro collezioni di alberi da frutto di ogni varietà da quelli del benessere fino a quelli in specie antiche e ritrovate, di camelie e di frutti minori, ma anche vaste collezioni di piante aromatiche da tutto il mondo. Non mancheranno in manifestazione inoltre le piante acquatiche, le perenni, graminacee, arbusti, le rose antiche, pelargoni, le cactacee e le carnivore. Da non dimenticare naturalmente i bulbi in collezione, le ortensie ma anche orchidee, agrumi e tillandsie. Ma non è finita qui, a fare da contorno a tutte queste rarità botaniche ci sarà una sezione dedicata all'artigianato di alta qualità, eccellenze enogastronomiche e prodotti per il benessere. In programma per il pubblico tanti eventi collaterali che arricchiranno i due giorni: tanti corsi di giardinaggio base e mini-conferenze sulla storia, l'uso e la cura delle piante tenuti sempre dagli stessi espositori, per il pubblico più esperto invece laboratori specializzati e avanzati di coltivazione dove poter apprendere i “trucchi del mestiere” e tecniche più particolari. Senza dimenticare ovviamente i “piccoli amici” della manifestazione per i quali ci saranno moltissime attività tutti i giorni senza interruzione, per avvicinarli all'ecologia e al rispetto dell’ambiente, grazie a divertenti laboratori didattici e attività pratiche a loro misura. Ogni attività collaterale che si svolge all'interno della mostra mercato è gratuita ed aperta a tutti, previa iscrizione online al sito www.arezzoflowershow.com. Una nuova manifestazione da non perdere per conoscere e ammirare rare meraviglie e approfondire le proprie conoscenze sul giardinaggio, ma anche semplicemente per vivere una giornata “total green” in pieno relax in una delle Ville più belle di Arezzo. Arezzo Flower Show vi aspetta a Villa Severi il 18-19 Aprile 2015! Ulteriori informazioni e iscrizioni ai corsi su www.arezzoflowershow.com
24/04/15
10:00
al26/04/15
19:00
Florovivaismo Nel segno del Giglio - Reggia di Colorno (PR)
E’ il momento del bello e del romantico, del piacere per gli occhi e per l’olfatto, alla Reggia di Colorno per la 22a edizione della Mostra mercato del giardinaggio di qualità. Una scelta quasi in controtendenza, a favore dei “fiori belli”, laddove nei nuovi giardini imperversano graminacee e esemplari che ripropongono la flora spontanea. Specie affascinanti certo, sicuramente più semplici da coltivare, ma non sempre definibili come “belle”, perlomeno secondo i criteri più consolidati del termine. “Nessuno può toglierci il piacere di osservare, accarezzare, annusare una bella rosa o un garofano o una peonia o una camelia”, affermano di comune accordo Elisa Migone e Isabella Gemignani, patronesse storiche ed attivissime de Nel segno del Giglio, annunciando le date della loro ormai consolidata manifestazione: dal 24 al 26 aprile, naturalmente nel magnifico Parco della Reggia di Colorno, a pochi chilometri da Parma. La loro non è una scelta “contro” ma semplicemente la voglia di difendere il bello, inteso secondo parametri classici ma non per questo vecchi o non attuali. Nel segno del Giglio 2015 sarà quindi un trionfo di colori, un tripudio di fiori, accompagnati da tutto il “cotè” che trasforma il giardinaggio domestico in un meraviglioso rituale, da compiere con lo stato d’animo adeguato, ma anche con il giusto abbigliamento, i giusti attrezzi e, perché no, il giusto cappello. Come facevano in questo meraviglioso parco l’Imperatrice Maria Luisa o le Duchesse di Casa Farnese. “Vogliamo riproporre il giardinaggio come arte, emozione, piacere, sogno” affermano le due Signore. “Chiunque può e deve, se vuole, crearsi un suo Paradiso in terra, colmo delle piante e dei fiori che più ama, a prescindere da mode e tendenze” ribadiscono. “In questo, continuiamo ad attingere agli insegnamenti di Ippolito Pizzetti, gran giardiniere che ci ha accompagnati in questa nostra impresa e che a Colorno è stato di casa”, affermano le due patronesse. “Ippolito era un perfetto conoscitore delle piante, aveva assoluta dimestichezza con la storia del giardinaggio, conosceva regole e ogni consuetudine imperante. Eppure era, nel profondo, un uomo che non amava gli schemi imposti dalle varie mode. Adorava creare accostamenti audaci, persino eccentrici. I suoi erano giardini molto personali, mai ovvi. E questo crediamo piaccia anche ai pollici verdi di oggi, liberi di interpretare mode e regole e di inventarsene altre, perché ogni giardino è e deve essere il ritratto di chi se lo crea”. “Colorno, anno dopo anno, lavora anche su un ulteriore filone, quello della riscoperta delle piante nostrane, autoctone, quelle che da sempre hanno prosperato sui nostri terreni e climi e che una moda esterofila ha escluso, come povere reiette, da nostri giardini”. “Da alcuni anni, continuano Elisa ed Isabella, osserviamo crescere la ricerca delle memorie, si tratti delle varietà antiche di piante da frutto ma anche di arbusti ed erbacee ornamentali che sino all’anteguerra e anche dopo crescevano quasi spontanee in ogni piccolo giardino e che ora sono diventate introvabili nei vivai, sempre più standardizzati”. Di qui la selezione, per Colorno 2015, di vivai in sintonia con i principi delle organizzatrici, attente interpreti dei gusti del pubblico che frequenta la loro manifestazione. Nell’illustrare la linea de Nel segno de Giglio 2015, Isabella Geminiani e Elisa Campari, tengono ad annunciare anche quelle che sono le “conferme” di Colorno: prima fra tutte proprio il Premio Ippolito Pizzetti che anche quest’anno sarà assegnato alle proposte più interessanti in mostra. Poi le molte manifestazioni e proposte collegate alla mostra-mercato, dalle visite guidate, spesso in esclusiva, a parchi e giardini del territorio, all’apertura delle Oasi naturalistiche, al sempre gradito “a lato” gastronomico. Molta attenzione, come sempre, verrà riservata alla didattica per grandi e bambini. “Ci saranno vari stand deputati a ciò - annunciano Elisa e Isabella – perché lo consideriamo un investimento per un futuro in armonia con la natura”. Nella linea di questo ritrovato rapporto con la natura, va anche l’ampio spazio dedicato all' orto produttivo, che è anche orto giardino. Nel segno del Giglio è organizzata e curata da ARTOUR s.c., in collaborazione con il Comune di Colorno e con la Provincia di Parma. Info: www.nelsegnodelgiglio.it ORARI E BIGLIETTO D’INGRESSO Venerdì 24 Aprile dalle ore 10.00 alle ore 19.00, costo del biglietto € 7,50 Sabato 25 e Domenica 26 Aprile dalle 10.00 alle 19.00, costo del biglietto € 7,50 GRATIS fino a 14 anni COME ARRIVARE In auto Autostrada A1, uscita Parma. Strada provinciale Asolana (SP343) per Colorno direzione Mantova 11 km. In bus Linea extraurbana. Per maggiori informazioni www.tep.pr.it PER INFORMAZIONI E CONTATTI ARTOUR Cooperativa di Servizi Culturali email info@artourparma.it sito internet www.artourparma.it Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica c/o Reggia di Colorno telefono +39 0521 31 37 90 email ufficio.turistico@comune.colorno.pr.it Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica di Parma telefono +39 0521 21 88 89 email turismo@comune.parma.it
25/04/15al26/04/15Florovivaismo DARFO BOARIO TERME in FIORE VI Ed.- Parco delle Terme di Boario (BS)
"DARFO BOARIO TERME in FIORE " VI° Edizione - Tema 2015 " IL FIORE NELL'ACQUA " Parco delle Terme di Boario 25 e 26 Aprile 2015 classico appuntamento primaverile dell'Amministrazione CITTA' DI DARFO BOARIO TERME (Bs) segnalato da - " ITALIVE" - Autostrade d'Italia e Consob - Associazione dei Consumatori come una delle 23 migliori Manifestazioni d'Italia per il 2014 Saranno presenti nella splendida cornice del Parco delle Terme di Boario, fiori e piante, vasi e composizioni floreali, profumi ed aromi, arredo e attrezzature da giardino, oggetti ed accessori di ispirazione floreale, che si armonizzeranno mirabilmente con iniziative, concorsi, mostre, laboratori e convegni sul tema fiori e natura e biodiversità.


KalenderMx v1.4 © by shiba-design.de